Salve a tutti dottori. Sono un ragazzo di 22 anni alto 183cm e peso 86.4 kg, cui qualche anno fa tramite analisi differenziale è stata diagnosticata la sindrome del colon irritabile. Ho effettuato nel 2013 analisi del sangue e di urine, tutto nella norma, con annessa eco addome completa, ripetuta quest'ultima un paio di anni fa con esito sempre negativo. Da allora ho imparato a convivere con questi sintomi, fin quando l'anno scorso ho cominciato ad avvertire un senso come di oppressione, di spasmo all'addome superiore sx, proprio sotto le costole. Il mio medico di fiducia ha detto che si trattava di colite gassosa, ed in effetti in vacanza, o quando comunque la mente era distratta, tale fenomeno era assente.Sono sempre stato molto ansioso, soprattutto riguardo la salute, poiché ho perso mio padre per un fulminante cancro al pancreas quando ero bambino. Ovviamente questo pensiero mi getta nel panico più totale, sfociando in grande ansia. L'ultimo episodio ansioso è quello che sto vivendo adesso, sfociato da un dolore alla schiena (forse dovuto alla mia postura scorretta, in quanto sempre piegato sui libri) tanto da controllare ossessivamente peso, colore di urina e feci, e questo mi ha portato inappetenza e tutti quei sintomi tipici dell'ansia quale muscoli rigidi, mani sudate e sensazione di costante allerta. Il bello è che i dolori addominali sono quasi del tutto assenti, di gran lunga inferiori a quelli dell'esordio di qualche anno fa.Stamane mi sono svegliato agitato, e sono seguite due scariche diarroiche, la prima con feci poco formate e di colore normale, la seconda con feci liquide e giallognole e questo mi ha gettato ancor di più nello sconforto. Questa scarica è normale? Non avevo mangiato niente, in quanto è avvenuta poco dopo sveglio. Il mio medico dice sempre di non preoccuparmi e di tranquillizzarmi ma volevo chiedere il vostro parere. Ringrazio chiunque mi voglia rispondere.