Da qualche mese sono costretto a prendere alcuni medicinali per varie problematiche.In particolare Ramipril 10 e Atenololo 25 per l'ipertensione, Propafenone 425 (2 compresse al giorno) per prevenire la fibrillazione atriale e esomeprazolo 40 per curare una esofagite da reflusso. Prendo inoltre una cardioaspirina 100 come antiaggregante.Il problema... Leggi di più è che da quando prendo questi medicinali soffro di parestesie continue alle mani e ai piedi. Le parestesie sono meno intense la mattina e la notte mentre tendono a diventare più fastidiose la sera.Il mio medico curante sostiene che sia il Ramipril a provocarmi queste parestesie e me lo ha sostituito con un sartano (Olmesartan). Oggi è una settimana che prendo il sartano ma le parestesie ci sono ancora (è troppo presto per trarre conclusioni?).La mia domanda è: è possibile che uno dei farmaci che assumo possa essere direttamente responsabile delle parestesie?Il mio medico ritiene che non sia necessaria per ora una visita neurologica, secondo voi è giusto aspettare?Grazie in anticipo a chi mi risponderà