15-02-2006

Buon giorno, volevo porvi una domanda. ho 22 anni,

Buon giorno, volevo porvi una domanda. Ho 22 anni, altezza 1,80 e peso approssimativamente 65 Kg quindi meno di quanto dovrei essere. Ho fatto pochi giorni fa un'ecografia all'addome che dice che ho un fegato nei limiti con lieve incremento dell'ecostruttura per iniziale epatopatia steatosica. Credo che la mia dieta in qualche modo sia responsabile dal momento che è povera di frutta e verdura. Le analisi del Sangue hanno evidenziato un livello di AST di 51 punti, e di GPT 151 a parte un livello molto alto di antistreptolisinico di 309 punti. Infatti ho anche un Linfonodo laterocervicale ingrossato e molto dolente. E' probabile un qualche collegamento tra il fegato e il linfonodo oppure devo solo equilibrare la mia dieta? Vi ringrazio per la cortese attenzione. Alessandro.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Non è verosimile ipotizzare una relazione tra le alterazioni epatiche riscontrate e la patologia del linfonodo latero-cervicale. E’ invece possibile che lei sia affetto da una steatoepatite non alcolica, cosiddetta NASH. Le consigliamo di monitorare mensilmente le aminotransferasi per 4-6 mesi. Se alla fine di tale periodo di controlli, persistono ancora le alterazioni delle aminotransferasi, allora, consulti un epatologo per valutare l’opportunità di un ulteriore approfondimento diagnostico mediante biopsia epatica.