30-04-2008

Buon pomeriggio sono anna ho 39 anni e negli

buon pomeriggio sono anna ho 39 anni e negli ultimi 4 o 5 soffro di exstrasistole. vorrei sapere se è una cosa di cui preoccuparmi visto che sono spesso stanca e negli ultimi tempi mi è capitato di svegliarmi nella notte con senso di oppressione al petto, respiro affannoso e poi durante il giorno ho spesso le vertigini. di solito sono una persona solare e con voglia di vivere ma quando arriva la stanchezza non riesco a riprendermi, diciamo che mi si scaricano le batterie. come mi muovo un poco tipo se salgo una scala poi ho l'affanno e la tachicardia. il mio medico pensa che io sia un soggetto ansioso ma sono davvero calma in realtà e non voglio rivolgere a lui queste domande per non passare per ipocondriaca, comincio a preoccuparmi e fare una visita seria o devo rassegnarmi e convivere con le mie exstrasistole senza più preoccuparmi? Non ho ancora detto che vengo da una famiglia ipertesa, mio fratello è morto all'età di 51 anni per infarto perchè cardiopatico e mio padre a 63 con ictus, mia madre e mio fratello sono ipertesi. certa di una vostra cortese risposta vi mando i miei più distinti saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
E’ bene che si sottoponga a visita specialistica cardiologica e che esegua esami necessari ad individuare eventuali fattori di rischio per malattie cardiovascolari.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!