Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

29-09-2006

Buona sera dottore soffro da alcuni anni di

Buona sera DOTTORE soffro da alcuni anni di extrasistole ventricolari,ma da 5 mesi sono diventate insopportabili sono continue giorno e notte senza mai smettere a volte leggermente dolorose.e ho frequentemente un doloretto e a volte un bruciore sul lato sinistro dello sterno,vicino al capezzolo. Ho fatto i seguenti esami ECG -HOLTER-ECG DA SFORZO-ECOCARDIODOPLER-ESAMI SANGUE e PER TIROIDE- dagli esami fatti,sono emerse 1980 extrasistole ventricolari bifocali non ripetitive non premature che facendo la prova da sforzo tendono a diminuire ma non a scomparire totalmente.altro pressoche nella norma. Il CARDIOLOGO,le ha definite benigne,ma mi ha prescritto un nuovo esame RISONANZA MAGNETICA CARDIACA.dice per escludere ogni dubbio su patologie cardiache tipo ischemie.
Secondo il Suo parere,lo ritiene necessario?non sono sufficenti gli esami già fatti.
Come posso eliminare questo incubo!! che non mi lascia neanche dormire la notte?stò prendendo 1/2 pastiglia di atenololo,ma senza risultati. Mi può consigliare qualche rimedio valido antiaritmico. Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Concordo fondamentalmente con il parere del suo Medico. Gli esami fatti mi sembrano del tutto sufficienti ad escludere una sottostante malattia cardiaca e quindi una pericolosità legata ad essa della extrasistolia. Sentendola comunque molto preoccupato un ulteriore prova di assenza di qualsiasi malattia cardiaca ottenuta anche con la risonanza magnetica (pratica del tutto incruenta e non pericolosa, anche se molto costosa) potrebbe (spero!) servire a tranquillizzarla un po’. La terapia con beta-bloccante (es atenololo) mi sembra del tutto adeguata.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!