Buona sera,Le sto scrivendo per conto del mio compagno, un ragazzo di 35 anni,È iniziato tutto i primi giorni di agosto 2014 quando ha accusare dei forti dolori al torace, macchie rossastre sul prepuzio e febbre perennemente tra 37 gradi e 37.7Dopo qualche giorno ha notato che faceva fatica ad alzarsi dal divano, scendere dalla macchina e zoppicava... Leggi di più anche semplicemente camminando.Hanno cominciato a gonfiarsi il ginocchio destro e la caviglia sinistra.Premetto che nel frattempo e andato dal medico di famiglia, il quale ha prescritto le analisi del sangue e delle urine ma non il tampone.I risultati del sangue e urine:- pcr 676- ves 55- test UE risultato negativo- urino cultura con ricerca di Clamydia trachomatis risultata negativa in assenza di crescita batterica.Non appena ricevuti gli esiti ha prescritto una cura di Fans e Come antibiotico il Bassado da 100 mg.Sono circa 15 giorni che non sta prendendo antibiotico ma continua a prendere Arcoxa da 90 mg.La dottoressa del reparto infettivo di Reggio nell'Emilia e il dottore della reumatologia hanno detto che non deve più prendere antibiotici, deve prendere l antidolorifico a bisogno e deve portare pazienza perché sono cose lunghe e secondo loro e in via di guarigione.I dolori al torace non sono spariti e tanto meno il gonfiore alla caviglia, invece le macchie sul prepuzio sono sparite quasi completamente.Nel frattempo io sono andata a fare dei tamponi vaginali per la ricerca di malattie trasmissibili sessualmente dopo aver notato delle perdite di colore bianco,a volte grumoloso di cattivo odore.I risultati dei tamponi sono stati i seguiti:- ureoplasma ureolyticum carica elevata - Gardnerela vaginalys carica evelataMi hanno prescritto una cura di antibiotico Azytromicina 3 da 500 mgPotrebbe darci qualche consiglio su cosa fare per avere la certezza che tutto questo e veramente in via di guarigione visto che al mio fidanzato non hanno mai nemmeno detto il batterio dal quale è iniziato tutto questo.In attesa di un cortese riscontro porgo i miei migliori saluti.Elisa.