30/08/2016

Terremoto: aperto un conto per aiutare le popolazioni colpite

terremoto aperto un conto per aiutare le popolazioni colpite
GoSalute
Scritto da:
GoSalute
Un conto in favore delle popolazioni e delle città colpite dal terremoto che mercoledì scorso ha sconvolto il Centro Italia. È l'iniziativa promossa da AIFI, l'associazione italiana dei fisioterapisti, in sostegno delle vittime del sisma.

A riguardo, i soci AIFI sono chiamati a dare il proprio contributo attraverso una donazione bancaria. L'associazione si stringe così attorno ai colleghi, alle colleghe e a tutte le famiglie di coloro che sono rimasti coinvolti.
Sono 290, infatti, le persone che non ce l'hanno fatta, tra cui anche molti bambini. Una calamità che ha sconvolto la vita dei cittadini ma anche dei tanti turisti che affollavano le località, Amatrice prima tra tutti, in cui il 29 e il 30 agosto si sarebbe dovuta tenere la Sagra dedicata al famoso piatto a base di spaghetti, guanciale e pecorino.

AIFI invita, dunque, tutti i propri soci, che sono più di 9 mila, a dare il proprio supporto concreto. La prima tranche della raccolta fondi sarà consegnata il giorno 8 settembre in occasione della Giornata Mondiale della Fisioterapia.
La macchina della solidarietà si è così subito attivata, dapprima con l’allerta dei referenti AIFI delle regioni coinvolte dal sisma che si stanno organizzando per creare una rete territoriale di supporto e sono a disposizione dei colleghi e delle loro famiglie.
“Siamo vicini e solidali con le vittime di questo tragico evento e disponibili a fare tutto ciò che si renderà utile, per quanto nostro possibile - ha detto il presidente Mauro Tavarnelli - per dare una mano sia a livello professionale, sia a livello umano”.

Oltre ai soci, chiunque potrà contribuire attivamente attraverso la propria donazione. Intanto, si sta valutando l’organizzazione pro terremoto a cui assegnare il contributo raccolto. Il conto rimarrà aperto fino a quando si riterrà necessario.

Ecco i riferimenti a cui inoltrare la propria donazione: AIFI – ASSOCIAZIONE ITALIANA FISIOTERAPISTI – Cod. IBAN: IT87 S 05696 03213 000006254X29 CAUSALE: DONAZIONE TERREMOTO AGOSTO 2016.
Per chi volesse invece contattare i referenti AIFI delle regioni colpite ecco i loro numeri:
  • AIFI ABRUZZO – Stefano Maceroni, 3493175507
  • AIFI LAZIO – Maria Pietrolucci, 333329717
  • AIFI MARCHE – Emilia Calderisi, 3394501482; Cristina Chiaramoni, 3296427554; Silvia Grasselli, 3294015598; Elisa Lattanzi, 3282704247
  • AIFI UMBRIA – Martina Marivittori, 3497734776
Si ricorda inoltre che è sempre possibile contattare la sede nazionale AIFI, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00, al numero 3204788196.
 
Leggi anche:
I consigli di Telefono Azzurro ai genitori dei bambini coinvolti dal terremoto per gestire i traumi che ne conseguono.
TAG: Medicina d'emergenza-urgenza | Igiene e medicina preventiva
GoSalute
Scritto da:
GoSalute