Buonasera Dottore, sono un ragazzo prossimo ai 35 anni. E' un po' di tempo che faccio dei continui controlli della pressione in quanto a seguito di un holter pressorio mi sono stati diagnosticati : Valori medi di PAS totali e diurni superiori alla norma, PAD media sempre nei limit, Profilo Dipper, Variabilità pressoria totale, diurna e notturna... Leggi di più aumentata. PREMETTO che sono molto emotivo e sensibile all'argomento e ogni volta che so di misurare la pressione non so perchè ma inconsapevolmente mi agito pur avendo un'espressione tranquilla. Di tutte le volte che l'ho misurata posso dirle che abitualmente si aggira sui 85/90 la minima e 140/145 e a volte (credo poche) anche 150 la massima. IL mio medico di base a volte consiglia di cominciare un leggero trattamento poi quando magari mi trova con la pressione nella norma (o al limite)mi dice di evitare in quanto potrbbe essere solo emotività. Il mio cardiologo dice di voler aspettare il freddo per poter poi valutare per bene. Mi rivolgo a lei Dottore, è davvero il caso di cominciare già alla mia età un trattamento per l'ipertensione con dei betabloccanti o davvero potrebbe essere solo una causa emotiva? In caso di un mio momento di forte nervosismo potrei essere a rischio?La ringrazio infinitamente Angelo