Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-09-2012

Buonasera gentile dottore,sono una ragazza di 24

Buonasera gentile dottore,Sono una ragazza di 24 anni. Le scrivo per avere un suo aiuto riguardo un mio problema che ormai ho da due mesi e per cui nessuno mi sa aiutare.Partirò dall'inizio:Il 14 luglio sono stata in un parco acquatico, intervengono le forze dell'ordine e effettuano campionature dell'acqua, i proprietari del parco ci dicono che c'è troppo cloro nelle vasche.Il giorno successivo avverto forte mal di testa dalla nuca alla fronte e una strana pesantezza allo stomaco.così va avanti per due giorni.Il 16 luglio ingoio accidentalmente un pezzetto di stuzzicadenti durante una cena. Il giorno dopo mi sveglio con fitte come pungicate nella parte sinistra dello stomaco, sotto le costole. Io attribuisco i sintomi allo stuzzicadenti.Mi reco al pronto soccorso e mi fanno una gastroscopia nel pomeriggio: risulta assenza di corpi estranei, ed una piccola lesione proprio dove avvertivo dolore.Mi rimandano a casa ma nei giorni successivi torno poiché sento ancora dolore, che nel frattempo si è esteso su tutta la parte superiore sinistra Dell'addome, fianco sinistro, zona lombare sinistra, scapola sinistra.Mi viene eseguita rx addome e ecografia, tutto negativo. Anche gli esami ematici sono a posto.Il medico del ps mi da una terapia a base di Ranitidina per 1 mese, nel frattempo faccio una tac con doppio clima di contrasto, negativa anche questa.I giorni passano e mi accorgo di avere spesso una febbre leggera a 37.3/37.5 mentre la mia temperatura normale di solito oscilla tra 36.1 e 36.5. (Tutt'oggi a distanza di due mesi ho ancora questa febbre).Il 10 agosto vengo a conoscenza che quel parco in cui ero stata era stato chiuso per grave e diffusa contaminazione batterica da pseudomonas aeruginosa,stafilococco aureo ed enterococchi. La storia dell'eccessivo cloro quindi non era vera.Faccio alcuni esami per verificare la presenza o meno di questi batteri nel mio organismo:Esame microbiologico e colturale feci negativoEsame parassitologico feci negativoEmocoltura per aerobi negativaUrinocoltura negativaUrine negativeTampone vaginale per ricerca di germi miceti e parassiti negativo.Questi ultimi tre esami li ho eseguiti poiché per due o tre giorni ho avuto forti bruciori intimi e prurito non solo quando urinavo ma anche a contatto con gli indumenti. Poi la cosa si è risolta da sola senza cure.Inoltre in questi giorni invece ho avvertito sempre per 2/3 giorni un forte prurito nella zona anale soprattutto di sera, ma poi anche questo si è risolto da solo, ed ho dei taglietti intorno all'ano che a volte sanguinano anche se adesso sembrano migliorare.L'ultimo emocromo completo con PCR l'ho eseguito il 31 luglio. Ovviamente negativo.Ad oggi ho terminato la terapia con Ranitidina  il 23 agosto  ma i dolori sono sempre gli stessi:Dolore epigastrico a sinistra, fitte sotto il seno sinistro e su tutta la parte sinistra Dell'addome sotto le costole, compreso il colon a sinistra fino al basso ventre, fitte fianco sinistro all'altezza della milza, fitte e talvolta dolore costante nella parte lombare sinistra, dorso sinistro e scapola sinistra, febbre che va e viene ad un massimo di 37.3/5.Inoltre a volte ho fitte in mezzo al torace e nella parte posteriore che vi corrisponde.Le domande che vorrei rivolgerle sono le seguenti:1 gli esami che ho fatto sono idonei per diagnosticare pseudomonas aeruginosa e stafilococco aureo? Altrimenti ho letto del metodo real time pcr che è molto più accurato, ma su quali materiali biologici va eseguito?2 secondo lei potrei escludere totalmente l'ipotesi dello stuzzicadenti visto che la TC è risultata negativa x corpi estranei? Si sarebbe vista una perforazione coperta?3 la mia sintomatologia potrebbe ricollegarsi a una patologia totalmente diversa? Vorrei specificare a tal proposito che l'anno scorso durante un'eco all'addome mi dissero di avere un dimorfismo della colecisti e della sabbiolina, ma niente di grave da come dissero. Inoltre 3 settimane fa ho mangiato ad una festa della porchetta evidentemente andata a male poiché tutti quelli che l'hanno mangiata hanno avuto come me febbre a 38 per un giorno e forte diarrea di colore giallognolo, e successivamente feci con muco bianco-giallo. tuttavia gli esami sulle feci sono stati eseguiti dopo questo evento e sono risultati comunque negativi. Tuttavia da questo episodio la mattina quando mi sveglio sento l'esigenza di dover andare in bagno subito.prima non mi succedeva. Mi scuso se sono stata troppo prolissa e la ringrazio anticipatamente per la sua cortese attenzione, spero che lei possa aiutarmi perchè ormai nessuno sa Più come farlo, non sanno cosa dirmi ed io mi sto deprimendo sempre di più perchè non vedo una via d'uscita da questa situazione per poter tornare a condurre una vita normale.Grazie ancora, cordiali saluti
Risposta di:
Dr. Antonio Cilona
Specialista in Gastroenterologia
Risposta
La storia clinica non è di facile interpretazione . Pertanto le consiglio una visita specialistica per poter raccogliere al meglio la storia clinica ed eseguire una vista accurata.
TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!