Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

15-09-2006

Buonasera, mi chiamo pasquale ed ho 52 anni: nel

Buonasera, mi chiamo pasquale ed ho 52 anni: nel marzo 2003, durante controllo ecocardiografico, mi è stato riscontrato un prolasso della valvola mitrale con insufficienza lieve moderata; nell'agosto dello stesso anno, a seguito di dolori al petto, sono stato sottoposto a coronarografia che ha evidenziato una stenosi (75%) della coronaria discendente di sinistra trattata con angioplastica e stent. La terapia che mi è stata prescritta è la seguente: Plavix per un anno, poi sostituito con due compresse di Seacor al dì, Lopresor 100 (mezza compressa al mattino e mezza la sera), Cardioaspirina a pranzo e farmaco gastroprotettore al mattino. Da allora non ho avuto più problemi; gli esami (ecg, a riposo e da sforzo, ed ecocardiogramma) a cui mi sono sottoposto di recente non hanno evidenziato nulla di nuovo a parte un certo numero di extrasistole (circa 600 nelle 24 ore, per la maggior parte isolate); preciso di non avere in famiglia persone che hanno avuto eventi coronarici, di non essere obeso, di avere pressione arteriosa minima e massima in norma, di avere smesso di fumare dal 2002 (dopo 35 anni di fumo), di avere, da sempre, tutti gli esami del sangue in norma (tranne, da sempre, il tempo di protrombina leggermente alto); preciso ancora di svolgere attività fisica quasi tutti i giorni (lunghe passegiate per circa un'ora e mezzo al dì a discreto ritmo e, in caso di tempo cattivo, un'ora di cyclette a ritmo moderato); le mie domande sono: viste le mie condizioni può essere eccessiva l'attività fisica da me svolta ? è ottimale la terapia medica prescrittami (non sembrano eccessive due compresse al dì di Seacor con colesterolo e trigliceridi in norma?); posso sperare, in futuro, di poter ridurre la terapia betabloccante attualmente assunta ? è necessario curare (ed è curabile) il tempo di proptrombina alto? Chiudo precisando di essere un ipocondriaco grave ed un soggetto fortemente ansioso.
Ringrazio di cuore, mi scuso per la lunghezza e... complimenti per il sito.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Mi sembra che la situazione sia ottimamente sotto controllo: la terapia che sta facendo è quella ideale, forse potrebbe bastare un grammo di Seacor, che viene dato per cercare di prevenire aritmie minacciose. Continui controllandosi periodicamente.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!