26-01-2006

Buonasera, mi chiamo valentina, ho 35 anni e

Buonasera, mi chiamo Valentina, ho 35 anni e purtroppo da alcuni mesi soffro di attacchi di panico a seguito dei quali ho temuto spesso di soffrire di Cuore e di essere sul punto di morire. Ho effettuato diversi esami cardiologici: ECG, ecocolordopler ed Holter da cui non si sono rilevate patolgie ma anzi un "cuore d'atleta" (ho fatto sempre sport). Da quanto posso leggere rientro perfettamente nel quadro di chi soffre di DAP e anche il mio medico me lo ha confermato.
Mi fareste però una gran cortesia se mi chiariste che cosa si intenda di preciso per "attacco di panico", vede a volte anche quando sono tranquilla alla Tv sento degli strani "impastamenti del cuore", come se fosse vuoto e dilatato e se mi desse fastidio, come se fosse sofferente e dolente. Altre volte sembra che fibrilli o che addirittura vibri. Questi episodi mi terrorizzano e mi chiedo se anche questi siano definibili come attacchi di panico!!!! Gli altri attacchi che ho avuto mi provocavano tachicardia, tremore, Vertigini e vista annebbiata e la definzione di "attacco" mi è parsa calzante! Anche gli altri "fastidi cardiaci" sono riferibil al DAP? Possono essere pericolsi? In questo periodo assumo 10 gocce di Lexotan prima di dormire e mezzo sereupin la mattina ma non c'è niente da fare i sintomi di cui sopra non mi abbandonano se non per brevi momenti e la tentazione di andare da un altro cardiologo è grande!! Conto molto sulla Vostra risposta.Vi ringrazio per l'attenzione.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Mi sembra che la definizione di attacco di panico sia la descrizione che lei fa dei suoi sintomi. Discuterei con il suo medico di fiducia del problema e dell’opportunità di un supporto psicologico piuttosto che ulteriori visite cardiologiche.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!