Buonasera, mio padre di 73 anni è affetto da almeno 15 anni da PV. Dapprima sottoposto solo a salassoterapia, poi dopo il test genetico (JAK2 positivo) in terapia con oncocarbide e allopurinolo a giorni alterni e plavix. Ematocrito circa nei limiti del 45%, quando sale viene praticato anche un salasso. E' anemico ma tutti gli altri valori (globuli... Leggi di più bianchi e piastrine) sono sempre nella norma. Buono stato di salute, nessun sintomo. Da circa due anni ho notato un valore dello 0,1% di eritroblasti. All'inizio non erano sempre presenti, poi sono diventati una costante. Puo' essere indice di evoluzione della malattia? Qualche giorno fa ho ritirato un mio esame del sangue e ho visto che 0,1% di eritroblasti sono presenti anche nei miei referti. Ho controllato gli esami di mia mamma degli ultimi due anni e ci sono anche li! Il nostro medico non ha mai detto nulla. E' una cosa preoccupante che richiede approfondimenti?Grazie per l'aiuto.