13-04-2004

Buongiorno... da un po' di tempo vado spesso dal

Buongiorno... da un po' di tempo vado spesso dal dentista per delle cure canalari (avevo due infezioni al 36 ed al 46.). L'impressione che ho avuto dall'inizio è quella tipica dei grandi studi associati: un via vai di dottori ed assistenti che sovente si trovano spovvisti dei ferri necessari e se li passano l'un l'altro... La mia paura è sorta ascoltando una conversazione fra il dentista che mi segue e la sua assistente, la quale gli chiedeva se doveva sterilizzare o meno un agetto per la cura canalare dopo l'uso. Il dentista rispose "no, l'ho usato appena appena." Da un paio di settimane, dopo alcune sedute per le cure canalari, ho cominciato ad avvertire dei fastidiosi dolori a livello dell'inguine, il medico di famiglia mi ha detto che potrebbe essere uno strappo muscolare, io invece temo di essermi beccato qualcosa dal dentista. Lei che ne pensa? è il mio un eccesso di ipocondria o i miei timori possono essere fondati? non mi pare di avere Linfonodi gonfi a livello dell'inguine, ho solo 2 piccole palline nei due lati dell'inguine, che, a detta del medico, abbiamo tutti (quindi suppongo siano gli incroci di alcuni tendini...). Scusate per il messaggio forse eccessivamente lungo, rispondete presto, grazie!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Ritengo altamente improbabile che il sintomo descritto sia da mettere in relazione ad eventuali infezioni contratte dal dentista: sia perché il tempo intercorso è troppo breve, sia perché comunque non si tratterebbe di un sintomo tipico, né per l’infezione da HIV né per le infezioni da virus epatitici. Per quanto riguarda la frase ascoltata, andrebbe detto che qualsiasi strumento andrebbe sempre e comunque sterilizzato prima di essere utilizzato su di un nuovo paziente.
TAG: Infezioni | Malattie infettive
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!