Buongiorno dottore, ho 54 anni e da circa 10 anni soffro di rettocolite ulcerosa. Nonostante i farmaci utilizzati( Asalex clismi Topster ogni sera, mesavancol due al giorno al mattino), la malattia ricompare periodicamente con sangue e muco nelle feci, stato di grande malessere generale, con i fattori di flogosi alterati: VES è arrivata fino a 42 e anche le PCR è un pò alterata : 1,80.Il cortisone ad alte dosi mi salva non poco, ma gli effetti collaterali sono devastanti, per cui l'assunzione deve essere limitata nel tempo. Alla malattia di base si è associata anche la spondiloentesoartrite ( dolori che mi bloccano alla colonna vertebrale, sacroilite, e dolori diffusi in tutto il corpo) che mi rende tutto molto difficile e che sto trattando, senza risultati, con methotrexate da 15 mg a settimana. Secondo il suo parere la cura è esatta? Le pongo questa domanda perchè io non vedo grossi miglioramenti e mi sento anche "dentro" una persona malata e senza più voglia di vivere.Grazie di tutto.