19-03-2008

Buongiorno dottore, mia mamma ha 73 anni, soffre

Buongiorno dottore, mia mamma ha 73 anni, soffre di uno stato ansioso, il neurologo gli ha prescritto il Samir, esami del sangue tutti perfetti e fisico magro.Ma nelle ultime settimane accusa un dolore al petto, che non è sempre allo stesso punto, si sposta avvolte a destra e avvolte a sinistra, non solo, quando cammina un pò più veloce, o quando fa le faccende di casa gli viene il fiatone.Da un visita dal cardiologo, dopo aver fatto l' elettrocardigramma e un'altro esame che non ricordo, è stato diagnosticato un lieve ingrossamento al cuore. Lo specialista ha detto di fare l'elettrocardigramma con prova di sforzo, per decidere dopo di assumere una copressa, a vita, di cardiaspirina. Lei cosa nè pensa? C'è rischio di un infarto o un ictus? C'è una terapia appropriata? Somatizza il dolore al petto e il fiatone perchè è anche una persona molto ansiosa? Con una cura appropriata l'ingrossamento del cuore si può togliere? Grazie per questo spazio che riservate alle persone, continuate sempre così, siete GRANDI.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il consiglio del cardiologo che ha visitato la sua mamma è corretto; con la prova da sforzo si cerca di riprodurre il dolore toracico e contemporaneamente si registra l’elettrocardiogramma; in questo modo è possibile giudicare se insieme al dolore sono presenti alterazioni dell’elettrocardiogramma diagnostiche per una insufficienza coronarica. Per quanto riguarda l’ingrossamento al cuore questo può dipendere da vari fattori; non si riesce di solito a farlo regredire ma si può controllare con dei farmaci adeguati ed u7no stile di vita corretto (dieta ed attività fisica regolare). Ne parli con il cardiologo di sua madre che potrà essere più preciso per il caso specifico.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!