Buongiorno dottore, sono un uomo di 32 anni, le vorrei sottoporre due ecocardiogrammi da me effettuati nell'arco di due anni e mezzo. Il primo, del 23/01/2003, con questi valori: box aortico (diametro 22 mm.), radice aortica diametro 33 mm., Atrio sin. diametro 39 mm., Ventricolo sin.: diametro telediastolico 50 mm., diametro telesistolico 33 mm.,... Leggi di più spessore setto 9 mm., spessore parete post. 9 mm., F.E. 62%; esame bidimensionale: box aortico tricuspidato. Normali dimensioni della radice, dell'aorta ascendente e dell'atrio sinistro. Minimo prolasso del lembo anteriore mitralico, non significativo. Normali dimensioni e spessori di parete del ventricolo sinistro. Non deficit contrattili. Non masse; non versamento pericardico. Integri il SIA e SIV. Normali dimensioni e morfologia delle sezioni destre. Residuo di valvola di Eustachio in atrio destro. Esame doppler: normale morfologia delle curve di flusso transvalvolari. Esame colordoppler: rigurgiti mitralico e aortico di minima entità. Il secondo, del 21/10/2005, con questi valori: box aortico (diametro 20 mm.), radice aortica diametro 33 mm., atrio sin. diametro 35 mm., ventricolo sin.: diametro telediastolico 49 mm., diametro telesistolico 33 mm., spessore setto 10 mm., spessore parete post. 9 mm., F.E. 60%; Aorta: tricuspidata, normali dimensioni della radice e dell'aorta ascendente. Atrio sinistro: dimensioni normali. Valvola mitrale: minimo prolasso del LAM, non significativo. Ventricolo sinistro: normali dimensioni e spessori di parete; non evidenti deficit contrattili. Masse intracavitarie: assenti. Versamento pericardico: assente. Sezioni destre: normali dimensioni e morfologia; residuo di valvola di Eustachio in atrio destro. Esame colordoppler: non richiesto. Da quello che mi è stato detto non c'è niente di patologico, ma vorrei soddisfare una mia curiosità riguardo alla frazione d'eiezione: é vero che diminuisce fisiologicamente coll'avanzare degli anni? E se sì c'è un modo per rallentarne la decrescita? Per esempio praticando attività fisica? Inoltre secondo lei ogni quanto dovrei ripetere l'ecocardiogramma? Grazie arrivederci