Buongiorno, eseguendo esami periodici (fin da bambino) per un problema alla valvola aortica, si è appurato che da lieve (fino a 15 anni fa) e moderato (fino a 6 mesi fa), il problema è progredito fino a severo. Alla normale Ecografia di controllo si sono aggiunte quindi una TAC (che rivela un diametro dell'aorta ascendente di 50 mm - contro i 36-40... Leggi di più mm rilevati fino ad allora con le ecografie) e un breve ricovero con ecografia, ecografia transesofagea e coronarografia/aortografia. Allego quanto rilasciatomi con le dimissioni dall'ospedale: Valvulopatia aortica (valvola malformata funzionalmente bicuspide) con insufficienza aortica di grado severo e lieve prolasso mitalico (lembo anteriore). Non sintomi di pertinenza cardiologica. Coronarografia: coronarie normali. Aortografia: importante dilatazione dell'aorta ascendente ed insufficienza aortica di 4o grado. (bulbo aortico di dimensioni moderatamente aumentate; Aorta ascendente di dimensioni notevolmente aumentate, piano valvolare moderatamente calcifico. Normale motilità delle cuspidi valvolari). Ecocardiogramma TT e TE. Lieve ipertrofia e dilatazione ventricolo sinistro. FE 60%. Severa dilatazione di aorta ascendente 48 mm. Insuff aortica severa. Non vi sono dati di rilievo fra controlli ematochimici, se non bilirubina totale 1.7. Mi è stata consigliata un'operazione che sostituisca la valvola (con una meccanica) e un tratto dell'aorta ascendente. Operazione da farsi senza urgenza, ma nell'arco di qualche mese. Richiedro presto la visita al cardiochirurgo. E' questa la strada da percorrere? Nel mentre posso continuare le mie attività quotidiane (mi hanno indiacato di non praticare sport e di astenermi da sforzi bruschi, come sollevare un peso)? Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.