07-02-2006

Buongiorno, mi è stata riscontrato un prolasso

Buongiorno, mi è stata riscontrato un "Prolasso mitralico condizionante Rigurgito mitralico", ed in questo momemto sto effettuando l'elettrocardiogamma dinamico holter, vorrei cortesemente saperne di più; cos'è? a che cosa può essere dovuto? è qualcosa dovuto da Batteri e comunque curabile o è un difetto proprio del mio cuore? Grazie per la disponibilità e buona giornata!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
La valvola mitrale che divide l’atrio sinistro dal ventricolo sinsitro e’ formata da due lembi (anteriore e posteriore) che si aprono e si chiudono ad ogni battito cardiaco. Questi lembi sono formati da un tessuto cartilagineo che in alcuni casi fin dalla nascita puo’ essere un po’ abbondante determnando una non perfetta chiusura della valvola. Il lembo interessato, anteriore o posteriore (o a volte anche tutte e due), si dice allora che prolassa cioe’ non si chiude a piatto ma forma una specia di cupola. Alla Sua eta’ non vi sono pericoli e bisogna solo programmare dei controlli periodici dell’ecocardiogramma per misurare l’entita’ del rigurgito mitralico. La registrazione Holter 24 si esegue in genere perche’ al prolasso si accompagnano delle extrasistoli ventricolari (battiti del cuore non regolari) che possono essere avvertite dal paziente, ma che comunque non sono pericolose.
Come avra’ capito dalle mie precedenti parole il prolasso della valvola mitrale non origina da nessuna infezione ma e’ un problema congenito e come tale non e’ curabile con delle medicine. Se molto piu’ avanti negli anni dara’ problemi clinici bisognera’ provvedere ad un intervento di riparazione della stessa valvola.