Sono una cardiopatica di 73 anni. Ad ottobre 2008, il cardiologo mi ha cambiato il cerotto transdermico (usavo Venitrin), prescrivendomi Keritrina. Verso la fine di marzo 2009, dalla nuca hanno iniziato a rilevarsi piccole bollicine secche (simili alle cosiddette bollicine da sudore) accompagnate da un forte prurito, che nel tempo si sono estese a... Leggi di più tutto il corpo (soprattutto agli arti -ma non in pieno viso) assieme ad un terribile prurito. Poichè spesso non riesco ad evitare di grattare le zone interessate, che al tatto risultano "raspose", tali "bollicine" si irritano e talvolta si ulcerano. Nonstante l'uso di antistaminici, che temporaneamente mi danno sollievo, e di creme locali, non ho risolto il preblema. Mi chiedevo se ciò poteva essere attribuibile al nuovo cerotto.