Buongiorno, sfogliando il vostro forum ho potuto constatare la puntualità e professionalità delle vostre risposte e pertanto voglio sottoporvi un mio quesito. Sono monorene da circa sei anni, ho subito una nefrectomia sinistra, e già da qualche anno prima mi era stata diagnosticata una ipertensione essenziale caratterizzata da minima alta con... Leggi di più valore intorno ai 100. Una cura che funzionava e che ho continuato anche dopo l'intervento era "ADALAT CRONO 30 e CATAPRESAN TTS2". Da un po' di tempo però tale cura che mi manteneva una pressione intorno a valori di 85-120, non ha più dato risultato oltre a causare seri gonfiori alle caviglie. Perciò in sinergia con il medico di famiglia ed il nefrologo, dopo aver fatto una lunga serie di esami clinici di esito negativo sia a carico renale che generale, nonchè dopo aver effettuato opportuna visita angiologica da cui il consiglio di evitare farmaci vasodilatatori, si è deciso di cambiare la vecchia Terapia.In prima battuta ho iniziato ad assumere "COAPROVEL 300 1cp. al mattino+ NORVASCH 10 1cp. alla sera" così la pressione è ritornata a valori accettabili ma gli edemi alle caviglie si sono anche aggravati, per cui il NORVASCH è stato sostituito con il "LIBRADIN 5" ma oltre a registrare un lieve rialzo pressorio permaneva l'Edema periferico. Ultimamente da circa tre settimane sto assumendo sempre il COAPROVEL 300 ed ho aggiunto 1 cp la sera di TRIATEC 5 ma sorprendentemente la pressione è risalita su valori di circa 100 con 130! Da una settimana la sera ho aumentato il TRIATEC prendendone una cp e mezza: il risultato non cambia. Mi sono anche messo in dieta Ipocalorica ed iposodica, dovendo perdere circa 10 kg di sovrappeso stimato. Entrambi i medici che mi seguono non stanno riuscendo a spiegarsi il perchè continuo a mantenere tali valori pressori, nonostante stia assumendo dei, a detta loro, buoni farmaci che dovrebbero funzionare. Certamente esistono ancora tante altre possibilità ma io non ci sto capendo più niente. Nella più totale fiducia per i miei medici, vi chiedo un vostro parere, in merito non tanto a valutazioni cliniche bensì riguardo l'associazione di farmaci antipertensivi di diversa molecola e categoria. Dimenticavo, le caviglie si sono sgonfiate!!!!!!!!!!!!!!!!!! Grazie.