L’ESPERTO RISPONDE

Buongiorno,soffro di ipertrofia benigna da circa

Buongiorno,soffro di ipertrofia benigna da circa 10 anni, ho 44 anni.Ho fatto diverse terapie classiche (Bactrim, Topster, Serenoa repens) ma il problema si ripresenta sistematicamente.L'urologo mi ha prescritto una trans rettale dopo numerose ecografie, di seguito la diagnosi:Vescica distesa, simmetrica, a lume omogeneo, indenne da lesioni... Leggi di più produttive, con lieve aumento dello spessore parietale a livello del pavimento.Prostata in sede, morfologicamente regolare, di dimensioni aumentate a carico della porzione anteriore che aggetta in vescica, di cm. 2,54 x 2,5 1x 2,20, di volume di cc. 7,34. In sede sub-trigonale evidenza si aree cistico-regressive peri-uretali.Disomogenea risulta l’ecostruttura del parenchima ghiandolare, con presenza di piccole calcificazioni incluse a livello del veru montanum.Ghiandola posteriore indenne, con regolare capsula aponeurotica di Denonvilliers.Biometria: cm 4,76 x 4,41 x 3,77.Volume: cc. 41,36Vescicole seminali regolariValori ormonali:FSH: 3,34 mUL/mlLH: 2,7 mUL/mlProlattina: 4,6 ng/mlTestosterone: 252 ng/dlL’urologo mi ha chiesto se avessi problemi d’erezione ( forse per il valore basso di testosterone??) non ho problemi di disfunzioni erettile ma soffro di EP, mi è stato prescritto il Priligy 30. Prendo da 2 mesi l’Omnic, il getto è migliorato ma l’urgenza (2 volte di notte, spesso di giorno) e l’EP è rimasto invariato. Detto ciò: bisogna approfondire l’analisi? Potrei avere problemi d’impotenza nel futuro? Mi dia delle considerazioni in merito.Grazie

Risposta del medico
Specialista in Urologia e Andrologia

Gentile Signore,ho preso visione degli esami che ha eseguito che mostrano una ghiandola prostatica modicamente ingrandita. Devo dirLe subito una cosa, penso da quello che mi scrive che Lei abbia sofferto di prostatite e NON di ipetrofia prostatica da ben 10 anni. Certo Lei presenta un'eta' di 44 anni e sottoporsi all'intervento chirurgico di T.U.R.P. presuppone un rischio del 90 % che Lei in futuro abbia una eiaculazione retrograda.Le dico... Continua sinceramente che aspetterei per operarmi, eseguirei prima una UROFLUSSIMETRIA ed in base al risultato comincerei una terapia farmacologica adeguata.Per ulteriori chiarimenti mi contatti al tel.cell.340 5349733 o mi scriva via e-mail a fm13@tiscali.itCordiali saluti. Dott.Famiano Meneschincheri - www.prostatite2002.it

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Urologia
Roma (RM)
Specialista in Andrologia e Urologia
Prato (PO)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Specialista in Chirurgia pediatrica e Urologia
Prov. di Reggio di Calabria
Specialista in Urologia e Andrologia
Cimitile (NA)
Specialista in Urologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Roma (RM)
Specialista in Urologia e Allergologia e immunologia clinica
Montevarchi (AR)
Specialista in Urologia
Pellezzano (SA)
Specialista in Urologia e Andrologia
Palermo (PA)
Specialista in Urologia
Peschiera del Garda (VR)