Buongiorno, sono molto preoccupata per mio marito, 52 anni. Nel settembre 2005 è stato sottoposto a TURV per l'asportazione di tre neoformazioni vegetanti papillifere (ref.esame istologico Ta G1 frammenti di Carcinoma papillare a cellule transizionali a basso grado senza evidenti aspetti infiltrativi; non si osserva tonaca muscolare nel materiale inviato) dopo l'intervento ha effettuato 6 seduste di instillazioni vescicali (epirubicina 50 mg) tollerate in maniera ottimale. Primo controllo tutto ( 9 gennaio 2006) tutto bene; secondo controllo, 19 maggio, nonostante tutti gli esami rispondessero in maniera negativa (Urografia con minzionale, profilo g e citologia urinaria) la Cistoscopia dava questo esito: strumento rigido, introduzione agevole; sulla parete laterale destra di spprezza neoformazione di cm. 0,5 - posso considerare ancora la situazione sotto controllo o siamo in fase di peggioramento? Mio marito è in ottime condizioni fisiche e di salute - questa sorpresa ci ha letteralemte buttati a terra - grazie per il Vs. gentile interesamento Titti