04-05-2006

Buongiorno! sono una 53enne, fumatrice, in terapia

Buongiorno! Sono una 53enne, fumatrice, in terapia per ipertensione con i seguenti farmaci: mattino: Zanedip, Seles beta 1/2 compressa; sera: Combisartan, Ascriptin 1/2 compressa. Recentemente ho notato che, dopo l'assunzione dei farmaci, la pressione minima rientra nella norma (max 90/95), mentre la massima rimane elevata (circa 160/155 con punte di 170); Da che cosa può dipendere ciò? Come posso aggiustare la terapia per riportare anche la massima nei valori normali? Grazie se mi vorrete rispondere! Paola.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
In verità anche la diastolica è inaccettabilmente alta; tenga conto che l’obiettivo deve essere di ottenere valori inferiori a 130/85 mmHg. Per quanto riguarda la terapia (che è in sé ragionevole, ma deve essere potenziata alla luce di quanto detto sopra) non sono in grado di darle indicazioni precise e specifiche, perché per questo occorre una conoscenza clinica più approfondita e diretta (per es: è diabetica? qual è la sua frequenza cardiaca? Quali sono i suoi dati ecocardiografici? Sono presenti albumine nelle urine? Ha altre patologie associate? Quali altri farmaci ha usato in precedenza, e non sono stati efficaci, oppure sono stati mal tollerati? Etc). In linea generale – se non lo ha già fatto prima – dovrebbero essere utilizzati un ACEinibitore e un diuretico a dosi piene (eventualmente sospendendo il Combisartan), ma per prescrizioni più dettagliate è bene che sia il suo medico a stabilirle.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!