21-03-2006

Buongiorno! vorrei cortesemente chiarimenti sul

BUONGIORNO! VORREI CORTESEMENTE CHIARIMENTI SUL REFERTO DI UN ANGIO-RM VASI INTRACRANICI DI MIO PADRE CON PREGRESSO DI Ictus ISCHEMICO PARTE SINISTRA DEL CERVELLO (1 anno fa). ASSUME NORVASC (5 mg), ENAPREN, TICLOPIDINA (2 al dì), TORVAST E GARDENALE. " Irregolarità parietali di significato aterosclerotico si riconoscono a livello del tratto intracranico della carotide interna dal lato destro.Regolare aspetto dei principali rami di suddivisione da tale lato con dubbia irregolarità a livello della biforcazione silviana.
Dal lato sinistro si riconoscono irregolarità parietali a livello del tratto intracranico della carotide interna soprattutto del sifone carotideo. Aspetto estremamente assottigliato e mancata visualizzazione dei rami periferici a livello del tratto M1dell'Arteria cerebrale media di sinistra. Normale aspetto della cerebrale anteriore.
Asimmetria delle vertebrali per maggiorni dimensioni delle vertebrali di destra nei confronti della sinistra.Irregolatità parietali sono documentabili a livello del tronco basilare. Non significative alterazioni in corrispondenza dei suoi principali rami di suddiviosione". PERDONATEMI LA MAIL-FIUME. GRAZIE COME SEMPRE!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Sono evidenti diffuse irregolarità della parete dei vasi intracranici (dovute all’aterosclerosi); tali irregolarità operò non determinano delle riduzioni critiche del calibro dei vasi intracranici ad eccezione dell’arteria crebrale media sinistra (verosimilmente responsabile del pregresso ictus ischemico) che risulta assottigliata e non visualizzate le diramazioni periferiche.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!