L’ESPERTO RISPONDE

Buongiorno, vorrei sottoporre alla vostra cortese

Buongiorno, vorrei sottoporre alla Vostra cortese attenzione la situazione medica di mio padre (77 anni). Recentemente è stato ricoverato c/o una clinica nefrologica per iperpotassiemia, iperuricemia, alterazione tests epatici, peggioramento funzione renale in nota IRC (probabili popora S-H). Il paziente è portatore di PM Diabete mellito ID. Non... Leggi di più sono stati rilevate alterazione dell’alvo o/e delle funzioni intestinali, dimagrimento, riduzione della diuresi, anemizzazione. Esami effettuati: ecografia addominale: fegato aumentato in toto (all’obiettività l’organo appare aumentato in dimensioni, non dolente e di consistenza aumentata), contorni bozzoluti ed Ecostruttura diffusamente disomogenea con parenchima completamente sostituito da numerosissime lesioni rotondeggianti debolmente iperecogene, per lo più di 1-2 cm ma con alcune lesioni più voluminose, fino a 6 cm nel lobo dx, sospette per lesioni secondarie. Non dilatazione della via biliare intra-extrapatica. La colecisti, in sede, presenta pareti di regolare spessore e non contiene calcoli nel suo lume. Non dilatazione dell’asse spleno-mesenterico-portale. Normali dimensioni e l’ecostruttura della milza. Non si rilevano rilievi patologici nella loggia pancreatica. I reni sono in sede, di normale dimensione, con spessore parenchimale lievemente ridotto ed ecostruttura iperiflettente. In nota insufficienza renale. Non riconoscibili masse abnormi addominali. Rx torace: non addensamenti parenchimali a focolaio alto. Presenza di alcuni tralci fibrotici-dosventilativi alla base e campo medio di destra. Non versamento pleurico. Immagine cardiomediastinica nei limiti. Presenza di PM. Ecocardiogramma: FE 50%, AS ingrandito, VS ipertrofico, con dimensioni ai limiti superiori. Non alterazioni distrettuali della cinesi ventricolare. Normale per dimensioni e cinesi la cavità VD, PM in sede. Dimensioni bulbo aortico e aorta ascendente au limiti sup (38 cm). Calcificazioni diffuse a carico delle cuspidi aortiche. Lembi mitralici, anulus e commessure sclerocalcifiche. Reprto Doppler e colordoppler insuff aortica lieve-moderata, di lieve rigurgito MT e tricuspidale moderato con iniziale aumento deivalri di pressione derivata del piccolo circuito. Pattern di flusso transmitralico indicativo di alterato rilasciamento diastolico del VS: Pericardio iperecogeno, senza evidenza di versamento pericardio. Attualmente il paziente è asintomatico. Esami principali eseguito: HT 40.2% Hb 12.7 GB 9.200 PR 259.000 Creat 5.3 mg/dl FG 16,8 (calcolato) Urea 170 PT104 PTT27.3 Colinest 6642 FA 258 Amilasi 112 CK 39 Col tot 197 TG 110 PSA 0.554 PTH 78.3 C3 104 C4 32Pr U 0 12g/l K Na CI PH PCO2 PO2 HCO3- BE Glic Uric CA Yoy oCA ++ Sideremia 52 Ferritina 92 GOT 28 GPT. PA 140/60 Fc 61. Attualmente il paziente è in attesa di biopsia epatica e RMN addome. I medici sono piuttosto perplessi in quanto mio padre non avverte sintomi di nessun genere. Aggiungo che circa 3 anni fa è stato colpito da vasculite. Infine, segnalo che, a causa del diabete, mio padre si sottopone a regolari esami ogni 3/4 mesi che finora non avevano evidenziato nessuna alterazione epatica. Gradirei avere se possibile un vostro parere. Grazie.

Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com

Il parere che si può esprimere in un caso complesso quale quello che lei descrive ha un valore molto relativo poiché la valutazione è privata di elementi essenziali quali la visita medica e la visulaizzazione degli accertamenti morfologici. Da quello che riferisce riteniamo che il primo punto risieda nell’escludere che possa trattarsi di metastasi epatiche da una lesione tumorale primitiva ancora da identificare. Non sono citati i marcatori... Continua sierici tumorali né i marcatori virali epatitici. Essi rivestono una importanza relativa ma non trascurabile nel contesto clinico. E’ fondamentale attendere l’esito dei due esami che già sono stati programmati dall’equipe che segue suo padre. La conferma dell’ipotesi tumorale, escluderebbe, verosimilmente, possibilità terapeutiche risolutive ed implicherebbe una prognosi severa.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Profumare gli ambienti di casa
Profumare gli ambienti di casa
1 minuto
In vacanza ai Tropici
In vacanza ai Tropici
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Piano di Sorrento (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Prov. di Bologna
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma