14-11-2007

carcinoma ovarico

SALVE, MI CHIAMO FLAVIO, MIA MADRE E' AFFETTA DA CARCINOMA OVARICO GIA' DIFFUSO AL PERITONEO, E' STATA GIA' SOTTOPOSTA A CHEMIO CON TAXOLO E CARBOPLATINO PER TRE CICLI, E SOTTOPOSTA A CHIRURGIA CITORIDUTTIVA + CHEMIO-IPERTERMIA, ADESSO HA GIA' DOVUTO SOSTITUIRE LA CHEMIO PER PASSARE A CHEMIO DI SECONDA LINEA, HO SAPUTO CHE DA VOI SI STA' EFFETTUANDO, LA SPERIMENTAZIONE CLINICA SULLE RECIDIVE DEL K OVARICO, VORREI SAPERNE DI PIU'. GRAZIE!
Dr. Giovanni Cavallo
Risposta di:
Dr. Giovanni Cavallo
Risposta
Gent Sig Flavio nelle due sedi della Cattolica (Roma e Campobasso) ci sono in questo momento attive una serie di sperimentazioni con farmaci nuovi in pazienti con recidiva platino-resistente di carcinoam ovarico. Ogni studio ha dei precisi criteri che consentono di arruolare o meno la paziente in base a determinarte caratteristiche che dalla sua mail non emergono molto chiaramente (eta', patologie concomitamnti della paziente, condizioni clincihe generali, numero e tipo di precedenti linee di chemioterapia, localizzazioni di malattie e dimensioni delle stesse ecc). Se potesse inviarmi qualche dettaglio in piu' della Sua mammma o se crede se volesse, potremmo incontrarci per parlarne piu' dettagliatamente. Cordialmente Dr.ssa Domenica Lorusso
TAG: Ginecologia e ostetricia | Oncologia | Prevenzione | Salute femminile | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!