28-04-2017

Causa del ferro basso e nausea persistente

Gentile Dottore/Dottoressa, ringrazio anticipatamente per il consulto. Sono una ragazza di 34 anni, peso 49 chili (persi 3 in 3 mesi) e sono alta 1,59. Dal 11/11/2016 ho iniziato ad avere nausea persistente che si calmava solo mangiando, stando coricata a letto e bevendo camomilla/menta. Ho perso 3 chili in 3 mesi.
Ho fatto le analisi del sangue e dopo avermi fatto fare gli esami che le indicherò di seguito, mi ritrovo ad oggi con delle difficoltà che nessuno mi ha mai chiarito. La nausea è passata leggermente togliendo i latticini, tutte le terapie dal Degastril, Nausipam, sciroppi per la nausea, Levopraid ecc. sono stati abbastanza blandi senza risultati. La gastroscopia è risultata negativa, la risonanza magnetica senza metodo di contrasto non ha riscontrato anomalie a parte un modesto aumento del volume del fegato e sono state riscontrate cisti: una al fegato e una ai reni.

La colonscopia del 2014 risultava negativa (fatta a causa di una rettoralgia) e il sangue occulto su feci su 3 campioni è negativo. Gli esami del sangue invece sono risultati diversi: *esami del 23/01/2017: - lipasi 79 U/l (0,0-60,0) in aumento da novembre (69 poi 79) - LDH 477 U/l (135-460) - HCT 37,3 % (38-48) - MCV 81,8 fl (82-98) - RDW-SD 37,2 fl (38,7-45,1) - BASOFILI 1,2 % (0,0-1,0) - (di nuovo) BASOFILI 0,06 10^3/nl (0,0-0,05). L'amilasi era normale, l'elastasi fecale pancreatica anche, ferro e ferritina nella norma, CA125 - CEA- CA19-9 tutti normali. Tutti gli altri valori nella norma.
*esami del 23/03/2017 - LDH totale nella norma ma l'isoenzima 4 risulta 12,9 % (5,9-12,3) - sideremia 46 ng/dl (60-161) FERRITINA NELLA NORMA - era di 137 nell'esame del 23/01/2017 - lipasi 77 U/l (0,0-60,0) - MCV 81,2 fl (82-98) - RDW-SD 37,5 fl (38,7-45,1). Tutti gli altri valori sono nella norma.

Preciso che una volta al mese prendo il Ferrograd per una settimana (durante il ciclo mestruale) in quanto a gennaio 2016 avevo una ferritina pari a 5,6 e ferro bassissimo. Gli esami sono un po' sballati. Non riscontro linfonodi ingrossati, ho solo una lieve raucedine con catarro (penso sia normale vista la stagione e che sto starnutendo spesso). Ora sto facendo una cura per 20 giorni con il Sideral Forte e poi a metà maggio dovrò ripetere gli esami. Non so a cosa pensare, continuo ad avere sbalzi di peso anche di un chilo al giorno, ma mi sono abbastanza stabilizzata sui 49 chili. Secondo lei a cosa sono dovuti questi sbalzi nei valori del sangue? Come mai questa nausea che si è protratta ormai da 6 mesi? Mi è successo di svegliarmi tutta indolenzita, e ho avuto caldo ma senza sudore di notte (lieve intorno al collo), e ho avuto la sensazione di dolore ai muscoli al tatto (come se premendo fossero tesi e facessero male). Per qualsiasi cosa mi chieda pure, in quanto mi hanno riempita di esami medici ma non so quale possa servirle per una diagnosi. Ringrazio ancora e porgo cordiali saluti.

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Dagli esami riportati mi sembra che emergano solo indizi che possano indirizzare ad approfondire lo studio del pancreas. Spero che la RMN sia stata fatta comprendendo anche la fase colangiografica. Potrebbe essere utile eseguire un'ecografia per via endoscopica per uno studio ancora pià dettagliato della regione cefalo-pancreatica. Tuttavia è bene che lei sia valutata da un gastroneterologo con tutte le indagini che ha eseguito per stabilire il miglior approccio diagnostico e terapeutico.

TAG: Biochimica clinica | Colonproctologia | Esami | Gastroenterologia | Intestino | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!