20-04-2007

Cause di aborto in epoca alta

il giorno 11 aprile 2007, presso lo studio del nostro ginecologo, facendo la visita mensile abbiamo scoperto che mia moglie aveva perso la bambina alla 24 settimana di gestazione (senza nessun sintomo che ci poteva far pensare all'evento come perdite o altro e le analisi cliniche erano ottime).Ci siamo recati in ospedale e dopo la seconda "candeletta" ha partorito il feto.A nostra richiesta sulle possibili cause il ginecologo ci ha detto che hanno trovato il cordone ombelicale annodato attorno al piedino: di conseguenza non c'è stata più ossigenazione e/o nutrimento.Gradiremmo un parere in merito Grazie Antonio e Luisa
Filippo Dall'Orto
Risposta di:
Filippo Dall'Orto
Risposta
Innanzitutto vorrei esprimerle tutta mia solidarietà per il lutto subito. In tutta franchezza le dico che non sempre in questi casi sono facilmente individuabili le cause di una morte improvvisa in utero. Convenzionalmente quando la morte fetale avviene prima del 180° giorno, si parla ancora di aborto ritenuto. Il dato di fatto è che il cuore si ferma e qualche volta anche un approfondito esame autoptico fetale non riesce a dare elementi di chiara evidenza sulle cause. Tra queste sicuramente si può annoverare un'improvvisa anossia (mancanza di ossigeno), ma se questa possa essere stata determinata da un giro di cordone, peraltro di frequente riscontro anche in gravidanze con esito favorevole, è difficile determinarlo con certezza. Resta comunque il fatto che si tratta di un evento possibile, descritto in ogni trattato di Ostetricia, anche in gravidanze decorse senza alcun problema fino a quel momento.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!