CHEMIOEMBOLIZZAZIONE ARTERIOSAVolevo sottoporvi la situazione di mio suocero. Il paziente, anni 61.Esami sierochimici al ricovero: PLT 76; FA 450, GGT 95, bil. tot. 3.6, col. 2100, albumina 3.RX torace al ricovero: modesta accettuazione del disegno polmonare;ECG al ricovero: nella norma;TC addome -pelvi con mdc (29/10)fegato con densita disomegenea... Leggi di più per presenza di multiple lesioni nodulari, le principali localizzate al VII segmento (3 cm), al VI segmento (due di 5-6 cm), al IV - VIII segmento (8 CM circa) ed al II segmento ( 2 cm). Milza di dimensioni aumentate con lesioni di circa 15 mm in sede sottocapsulare al III medio esterno. Presenza di circoli collaterali gastro - esofagei ed ombelicali. Asso spleno-portale con diametro aumentato. Ernia inguinale dx. ipertrofia prostatica.Ecografia addome: (30/10), fegato aumentato di volume, dismorfico, evoluto nell' ecostruttura e disomogeneo per la presenza di multiple L.O.S. del lobo dx. Asse portale ai limiti alti con circoli collaterali e ricanalizzazione della vena ombellicale. Notevole splenomegalia con varici all'ilo;EGDS (30/10), presenza di cordoni varicosi a partire dal III superiore, occupanti più di 2/3 del lume con presenza di colpi di segni rossi ( F3, Ls, RWM+); gastropatia congestizia moderata; bulbo cicatriziale.INTERVENTO (7/11): legatura elastica di varici esofagee F3.Trattamento medico post-operatorio con actreotide 0.1 x 3 s.c.DIMESSO IL 12/11/2007 con indicazione a rivalutazione endoscopica dopo 15 gioni per eventuale nuova seduta.