Salve.Chiedo cortesemente alcuni chiarimenti sull'esito di una mia biopsia. In data odierna ho ritirato il referto che vi invio e relativo all'asportazione di una supposta lentigo maligna al cuoio capelluto di circa 1 cm. Il chirurgo che ha effettuato l'intervento mi ha dapprima chiarito che si tratta di un melanoma lentigo maligna ma poi mi ha dato una certa rassicurazione sull'esito finale, spiegandomi alcune cose che non ho capito. Ciò che mi è chiaro è il fatto che il chirurgo dovrà "allargare" la ferita esistente e che dovrà effettuare la chiusura successiva con un lembo di pelle da prelevare dall'inguine. ma ciò che mi interesserebbe sapere è il Vs giudizio in base al referto che VI invio: Losanga cutanea ovalare di cm2,2xl,7 comprendente lesione nerastra di cm l,l. La losanga giunge orientata con filo direpere sulle ore 12, simarca con inchiostro di china dalle ore 9 alle ore 3, passando dalle ore 12. Al) Apice alle ore 9 e porzioni centrali. A2) Apice alle ore 3 e porzioni centrali. DIAGNOSI - DIAGNOSE A) LENTIGO MALIGNA MELANONA (LMM) insorto su un nevo giunzionale displastico con ammassi di melanofagi nel derma superficiale. Spessore sec. Breslow: 0,53 mm Livello di Clark: II Ulcerazione: assente Numero dimitosi per mm2: 0 Invasione vascolare peritmorale: non evidenza Invasione perineurale; non evidenza Non evidenza di regressione. Margini di resezione indenni. ESAME: pTla Nx M G R0 V0 L0 Vi ringrazio anticipatamente della risposta.