Gentile ResponsabileLe scrivo in merito alla possibilità di ricevere una valutazione ed un consiglio su un problema di salute che mi assilla da circa un anno.A causa di una serie di malesseri e problemi diffusi,e dopo lunga serie di analisi,mi è stata diagnosticata una grave e forse ormai cronica infezione.(globuli bianchi attorno a 16,00 e ves a... Leggi di più 65!)A seguito di cio' ho svolto un'altra serie di analisi e due biopsie alla prostata (fortunatamente negative)in quanto i valori erano piu' alti del normale.(antigene prostatico circa 7)A tutt'ora,però, nessuno degli specialisti ai quali mi sono rivolto mi ha dato indicazioni sulla natura dell'infezione.Inoltre soffro di una spossatezza tale da vietarmi qualsiasi attivita' extra lavoro e di un mal di testa persistente pomeridiano.Finite le premesse arrivo al perchè della mia mail.Parlando con amici della situazione,mi hanno fatto notare che il mal di testa arriva sempre poco prima di tornare a casa.Regolarmente, tutti i giorni tra le sedici e trenta e le diciotto.(sabati e domenica compresi).Ora, è possibile che invece di sintomi collaterali all'infezione si tratti di problema psicosomatico?Devo specificare,perchè forse la cosa influisce,mi hanno fatto notare,che il mio rapporto non è piu' "al massimo della desiderabilità"sia sia per quanto riguarda gli stimoli emozionali che per quelli fisici.La paura inconscia di dover affrontare una situazione familiare non piacevole e quella di perdere,eventualmente,la tranquillita' di un modus vivendi  cosi faticosamente conquistato,possono influire sul mio mal di testa e sulla spossatezza?O si tratta probabilmente di effetti collaterale dell'infiammazione?Cordialmente ed in attesa di un suo cenno di riscontro Le invio i miei più cordiali salutiFlavio