30-10-2017

Consiglio su aritmie e cattiva digestione

Buongiorno da sempre pratico sport (Nuoto) con continuità ho 55 anni sono BRADICARDICO DALLA NASCITA IL MIO BATTITO IN CONDIZINI NORMALI è 52/53 /min.A febbraio 2017 per problemi digestivi ho fatto gastroscopia con prelievo di campione per prsenza HP.Esito Piccola ernia jatale da sciolamento .Dopo esame istologico esito positio all HP. A seguire ho fatto terapia (duplice terapia antibiotica) .Mangiando in modo corretto non ho avuto più problemi significativi.Fatto test a Giugno per verificare presenza ancora di HP .Risultato Positivo quindi ho ancora l'HP.A inizio di Agosto 2017,ho accusato ancora gonfiore al diaframma e cattiva digestione no reflusso no vomito no inappetenza.In contemporanea sopratutto di notte insorgenza di palpitazioni con aritmie .Visita in Agosto da Cardiologo con ECG E ECO2D è risultato "Ritmo sinusoidale 64/min EX Ventricolare a QRS + 10°ALTERAZIONI ASPECIFICHE del Recupero ECO2D Aorta Tricuspide di Normali dimensioni e contrattilità .Ipertrofia lieve (11,6 Mn) del rigurgito telesistolico. In sintesi Epigastralgia di Verosimile natura extracaardiaca lieve prolasso valvolare mitralico .Extrasistolia ventricolare."Al momento ho fatto 10 gg di omeprazolo ed è andata un po meglio.

Aggiungo che da circa 10 anni la pastiglia per la pressione .Attualmente tareg 160mg.Da metà Settembre i fastidi e la cattiva digestione sono ritornati accompagnati dalle " solite" aritmie e palpitazioni soprattutto dopomangiato e di notte o al contrario abbassamento del battito in alcune situazioni.Ho iniziato ieri una cura per la dispepsia a base di un probiotico al mattino MOTILIUM 10MG prima dei pasti principali e alla sera ESOXX ONE prima di dormire.Per non farmi mancare nulla aggiungo che nel 2015 mi è stata riscontrata un Idrope endolinfatica all'orecchio DX che ho in buona parte risolto.(Avevo forti sensazioni di instabilità sopratutto in spazi molto illuminati es. Supermercati centri commerciali).Vorrei risolvere almeno il problema legato alle aritmie che sono molto fastidiose che consiglio potete darmi?

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Gentile sig.re, la sua sintomatologia è legata molto probabilmente a problemi extracardiaci e più precisamente a problemi gastrici, che mi sembra non risolti completamente. Le consiglio di affidarsi ad un gastroenterologo, in modo che possa essere seguito un iter sia diagnostico che terapeutico. Saluti prof Luigi Iorio

TAG: Cuore | Gastroenterologia | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!