Consultando uno specialista per problemi di grosse Cisti multiple congenite (circa 10,8 cm la più grande) mi è stato riferito che è il caso di asportarle, almeno la maggiore. Vorrei sapere quali rischi comporta l'asportazione, come viene praticata e, quindi, se si elimina solo la Cisti o parte del fegato. Inoltre, dopo l'asportazione devo seguire dei trattamenti farmacologici per le altre cisti? C'è il rischio che debba sottopormi ad una successiva asportazione se le rimanenti Cisti aumentano di volume? Ho 40 anni, non soffro di malattie particolari (diabete, ipertensione, ipercolesterolemia, etc.), sono sposata con un figlio di 5 anni e non assumo farmaci di alcun tipo. Circa 4 anni fa mi è stata aspirata la più grande delle cisti. Grazie per le informazioni. Cordiali saluti, Paola.