23-02-2017

Contagio dell'herpes genitale

Gentile dottore, sono una ragazza di 23 anni, peso 62 kg e sono alta 170 cm. Circa un anno e mezzo fa ho contratto l'herpes simplex tipo 1 ai genitali. Da allora non si è più manifestato. Circa 3/4 giorni fa ho iniziato ad avere un leggero prurito ma nessun segno che potesse far pensare ad herpes, era solo un po' arrossata.
Domenica sera (quindi 2 giorni fa) ho avuto un rapporto non protetto (prendo la pillola) con il mio partner che è risultato molto doloroso. Il giorno dopo (ovvero ieri) è apparso un taglietto all'interno delle grandi labbra (forse per lo sforzo del rapporto precedente, forse per l'herpes, non so), tra ieri e oggi si sono un po' gonfiate e sono apparsi altri taglietti, insomma credo proprio che si stia manifestando per la seconda volta l'herpes. In attesa di ulteriori conferme (domattina andrò dal medico per esserne certa) volevo chiederle se, a suo parere, potrei aver contagiato il mio partner. Mi spiace per il disturbo. Cordiali saluti.

Risposta

Gentile ragazza, la trasmissione dell'Herpes genitale può avvenire in qualsiasi momento da individuo portatore ad individuo sano, anche indipendentemente dalla presenza di una eventuale riacutizzazione. Pertanto non è da attribuire alll'ultimo rapporto una particolare valenza contagiante.
Ha fatto bene a prenotare una visita dal vivo per valutare se i sintomi che accusa siano correlati con una riaccensione della vecchia infezione da Herpes o ad altra causa infettiva/infiammatoria che andrebbe opportunamente trattata. La presenza di "taglietti" infatti non è particolarmente indicativa della presenza di un Herpes, che, più spesso si manifesta con vescicole. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani

TAG: Dermatologia e venereologia | Ginecologia e ostetricia | Infezioni | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!