L’ESPERTO RISPONDE

Contatto indiretto contesti sociali

Buongiorno Dottor Caprioli. Torno a riscriverle relativamente alla domanda posta un mese fa dal titolo \"CONTATTO INDIRETTO Contesti sociali" in cui in realtà le chiedevo di due eventi (taglio capelli e contatto ipotetico con bicchiere). In data 12 ottobre 2021 ho svolto esami del sangue di routine. Di seguito le riporto i valori su cui vorrei porle delle domande: GLOBULI BIANCHI: 6,26 (valori regolari: 4-10) NEUTROFILI: 3,94 (valori regolari: 1,5-7) LINFOCITI: 1,76 (valori regolari: 0,9-3,8) MONOCITI: 0,44 (valori regolari: 0,16-1) EOSINOFILI:0,09 (valori regolari: 0,00-0,80) BASOFILI: 0,03 (valori regolari: 0,00 -0,20) I valori sono tutti nel range indicato dal laboratorio. Essendo passati ormai più di due mesi dagli eventi di cui le avevo parlato (taglio dal parrucchiere il 20 agosto e bicchiere sporco 25 agosto) le volevo chiedere se, dopo più di 60 giorni, dalla conta dei globuli bianchi si sarebbero evidenziate infezioni? A livello virale un infezione sarebbe emersa da valori alti di linfociti? A livello di batteri un infezione sarebbe emersa da valori alti di neutrofili? E\' corretto? Ne posso dunque derivare che eventuali infezioni non si sono verificate e posso chiudere il discorso? Non le chiedo dell\'HIV perchè è l\'unica cosa per cui ho capito al 100% di non aver corso rischi (ho anche chiamato l\'ISS che mi ha detto che all\'aria il virus perde la capacità di infettare dopo 10 secondi il che si traduce nell\'impossibilità di infettarsi nei contatti indiretti). Da quello che ho capito anche per l\'epatite non ci dovrebbero essere più dubbi e idem per la sifilide (essendo un batterio il valore dei neutrofili sarebbe dovuto essere alto è corretto?) La cosa che non capisco è che si parla di mst ma in realtà ci si può infettare anche in modi totalmente differenti. In questi mesi le confesso che, pur con le sue risposte, ho vissuto parecchio stress al punto da avere sfoghi di diversa natura e al punto da avere un sonno fortemente disturbato che ho sempre ricondotto alla forte tensione che avevo. Se lei mi conferma quanto le ho chiesto, posso finalmente tirare un sospiro di sollievo e tornare a una vita più serena. Sicuramente dovrò fare qualcosa per ridurre la mia fobia delle malattie trasmissibili per via ematica ma purtroppo sono cresciuto da genitori che hanno vissuto l\'epidemia degli anni \'70-80 e mi hanno inculcato per bene la paura del sangue. Un ultima domanda, avrei voglia di iniziare a donare il sangue. A seguito degli eventi che le ho raccontato e con questi valori posso donare tranquillamente? In attesa di una sua gentile risposta le porgo cordiali saluti

Risposta del medico
Dr. Severino Caprioli
Dr. Severino Caprioli
Specialista in Malattie infettive e Medicina interna

Quanto da lei descritto rivela una prolungata informazione attraverso internet. Tutto quanto esposto da lei corrisponde a verità. Mi lasci dire che però sarebbe ora di ridurre queste tensioni patofobiche, altrimenti rischia di abbassare molto la qualità della vita. Cordiali saluti.
Dott. S. Caprioli

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Tampone fai da te: come si fa e come leggere i risultati
Tampone fai da te: come si fa e come leggere i risultati
2 minuti
Test da fare per la diagnosi di HIV
Test da fare per la diagnosi di HIV
4 minuti
Quanto sono importanti le interazioni sociali per i bambini?
Quanto sono importanti le interazioni sociali per i bambini?
3 minuti
Il Covid ha cambiato l’amicizia tra i bambini, ecco perché
Il Covid ha cambiato l’amicizia tra i bambini, ecco perché
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Psichiatria e Malattie infettive
Prov. di Napoli
Specialista in Psichiatria
Borgomanero (NO)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Specialista in Malattie infettive
Prato (PO)
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia
Napoli (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale
Castellammare di Stabia (NA)
Specialista in Psichiatria
Altamura (BA)
Specialista in Psichiatria e Ecografia
Borgofranco sul Po (MN)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Bari (BA)