Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
Tampone rapido: come si fa e come leggere i risultati
3 minuti di lettura

Tampone rapido: come si fa e come leggere i risultati

Il tampone rapido è un test fai da te che consente di verificare in autonomia se si è entrati in contatto con il SARS-Cov-2.
In questo articolo:

La procedura per eseguire un tampone rapido è molto semplice: in soli 15 minuti consente di verificare comodamente da casa la presenza di una infezione da Covid-19.

Quando è obbligatorio farlo?

Tampone rapido: come si fa?

Il tampone rapido è un test antigenico che rivela la presenza di proteine virali SARS-Cov-2 nel muco nasale o nella faringe, in 15 minuti, e può essere eseguito in autonomia per ottenere un’autodiagnosi di Covid-19 senza muoversi da casa.

Per eseguire il test nasale nel modo giusto – e ottenere un risultato attendibile – è importante seguire questi quattro passaggi:

  • Igienizzare le mani e riporre su un piano pulito e disinfettato il materiale contenuto nel kit; 
  • Aprire il tampone fai da te e inserirlo all’interno della narice per circa 2,5 cm, ossia in corrispondenza del segnale riportato sul tampone. Ruotarlo nella cavità per 5-6 volte ripetendo l’operazione anche nell’altra narice; 
  • Inserire immediatamente il tampone nella provetta contenente la soluzione reagente, premendolo sul fondo e girandolo per 10 secondi;
  • Riversare sulla linguetta (in corrispondenza della goccia) il liquido e lasciarlo in posa 15 minuti.

Come interpretare i risultati del tampone rapido

La prima cosa che dovrebbe comparire è una banda di controllo qualità C che indicherà la corretta esecuzione del test; in caso contrario il tampone sarà nullo e non considerato valido.

Col passare dei minuti poi, se nell’altro indicatore:

  • appare una banda di colore violaceo-rosso significa che il tampone ha rilevato l'antigene Sars-Cov-2 e la positività al Covid-19;
  • non compare nulla significa che il test non ha rilevato antigeni virali e quindi si è negativi.

È importante rispettare l'esatto tempo indicato dall'azienda produttrice nel foglietto di accompagnamento del kit, poiché l'esito potrebbe essere dubbio o non più leggibile oltre il periodo indicato, invalidando l'autotest Covid.

Quando è obbligatorio fare il tampone rapido

Il tampone rapido è sicuramente un valido strumento che ci aiuta a verificare un sospetto di infezione da Covid-19.

Il Ministero della Salute, in una recente circolare, ribadisce l'importanza di attivare percorsi di sorveglianza epidemiologica nelle strutture sanitarie e per questo raccomanda di effettuare tamponi per il Covid-19 e altri patogeni ai pazienti con sintomi che accedono agli ospedali e presso le strutture residenziali sanitarie.

Resta buona norma, invece, fare un tampone rapido alla comparsa di sintomi sospetti, come febbre, raffreddore, tosse, ed evitare i contatti diretti per preservare le persone più fragili. 

È possibile acquistare i tamponi rapidi in farmacia, al supermercato ma anche online, facendo attenzione al fatto che presentino il marchio di validazione CE.

Su Amazon è disponibile un kit di 5 test rapidi nasali a meno di 2 euro l'uno, con risultato visibile in 15 minuti.

Paginemediche partecipa al programma Affiliazione Amazon e, in qualità di affiliato, riceve un guadagno dagli acquisti idonei.

L’hai trovato utile?

Condividi

Iscriviti alla newsletter di Paginemediche
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali