Sono un ragazzo di 21 anni, e avevo già presentato un quadro della mia situazione. Riferimento domanda codice HH/3M59169 (link http://www.tuttocuore.it/areapubblica/aree/domande/risposta.asp?contatore=52387&canale=51).Sono passati circa 6 mesi e, diminuiti sensibilmente gli episodi di attacchi di panico senza l'utilizzo di medicinali (inizialmente utilizzavo XANAX, ma non notavo alcun miglioramento significativo). Come già spiegato ho un lieve prolasso della mitrale e un blocco di branca destra incompleto. Continuo a soffrire spesso di fitte intercostali dalla parte sinistra del cuore. Le domande sono:1) Possono essere legate alle due situazioni evidenziate? E se sì, da cosa sono determinate?2) Ho sempre il timore che possano essere iil campanello d'allarme per un infarto. Non so mai se prenderle sul serio tali fitte oppure no.3) Ho eseguito ECG, EcoDoppler e Holter tra il luglio e il settembre dello scorso anno. E' il caso che li rifaccia? 4) Sentendo di scomparse improvvise per infarto, ictus o embolie anche in soggetti sani (a livello cardiocircolatorio) mi si è rafforzata una sorta di fobia verso tali situazioni. Ho sempre paura che possano capitare a me o a miei conoscenti da un momento all'altro. In ogni caso quali sono i soggetti a rischio per infarto-ictus-embolie? Quale la prevenzione?