Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

15-06-2017

Cura corretta per condilomi

Buongiorno, cercherò di non dilungarmi troppo ma ho molti dubbi. Circa un mese fa effettuo una normale visita ginecologica di controllo, all'esame visivo il medico individua 5 condilomi nella parte sx della forbice e 2 a dx. Il mio medico mi anticipa che in seguito al risultato del pap test avrebbe deciso se procedere con l'asportazione di uno per esaminarlo o meno. Il risultato del pap test rivela quindi una displasia. Quando mi comunica il risultato dice a me e al mio compagno di rimanere tranquilli, di continuare ad avere i nostri rapporti in quanto vuole provare a curare questa situazione con una terapia a base di ovuli (presi in erboristeria Seleberbe Fito Intimo) e che vuole rivedermi a settembre.

Si tratta secondo lei di una terapia adeguata? Anche perché il mio compagno è vero che non ha sintomi né aveva condilomi evidenti ma preoccupata ho controllato e ho notato che alla base del glande presenta una corona di escrescenze molto simili alle "pearly penile papules". Come avrà capito sono molto in ansia perché temo che la terapia sia errata e che tutto possa degenerare in qualcosa di peggio sia per me che per lui. Come dovrei comportarmi? Dobbiamo chiedere un altro consulto? Resto in attesa Grazie mille

Risposta di:
Dr. Maurizio Simonelli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

La displasia lieve o CIN 1 o L-SIL va solo controllata con Pap test e colposcopia ogni 6 mesi. I condilomi invece vanno distrutti perché potrebbero estendersi e sono contagiosi: quindi rapporti protetti con profilattico. Il pene va visto da un urologo, ma, probabilmente, non è nulla.

TAG: Dermatologia e venereologia | Ginecologia e ostetricia | Infezioni | Organi Sessuali | Pelle | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!