Da circa due anni ho notato diminuzione del quantitativo di sperma quasi fino all\'azzeramento con colore giallognolo e non biancastro, (occasionale emospermia che si risolve spontaneamente). In buona sostanza il colore e la quantità di eiaculato non sono quelli di prima. Facilità all\'arrossamento della punta del pene. La situazione è... Leggi di più occasionalmente migliorata con terapie per poi tornare punto e a capo. I rapporti sessuali sono rari per difficoltà di mia moglie ( menopausa precoce per tumore al seno, in terapia con femara e antidepressivi). Esami effettuati: Numerose visiste da diversi specialisti che non hanno trovato ingrossata la prostata, Diversi esami dello sperma hanno evidenziato in momenti diversi: - Escherichia coli, Haemofilus influentiae, Enterococco fecalis. Negativa per clmydia e mycoplasmi. Eco transrettale; calcificazioni senza alterazione delle dimensioni Eco testicolare Varicole di II/III grado PSA sempre nella norma,Esami di sangue ipofisari nella norma seppure con testosterone non brillantissimo Ho assunto Amplital, Ciproxyn sia 1000 che 500, Levoxacin, Furadantin, Permixon (solo x 15 gg), Topster, Mictasone. Altri farmaci non correlati: Atenololo 50/100 mg Sertralina 50 mg 2 volte la settimana. Devo fare altri esami? O devo immaginare uno scenario terapeutico a lungo termine (le terapie effettuate hanno sempre avuto durata max 15gg) ed eventualnebte con cosa ? Attualmnente mi è statod etto di prendere Enterogermina visto che si tratta di batteri fecali.