Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

30-05-2006

Dal 1988 soffro di una fibrillazione atriale che

Dal 1988 soffro di una fibrillazione atriale che e' alternata a ritmi sinusali normali. per tutti questi anni sono stato trattato con il cordarone che pero' non ha risolto il problema, anzi mi ha creato degli effetti collaterali che hanno interessato la tiroide. mi e' stato prescritto, in abbinamento al cordarone, del perclorato di potassio che e' riuscito a portare i livelli tiroidei alla normalita' (t3 free- t4 free-tsh). ovviamente sono sotto trattamento perenne con il coumadin. tre mesi fa il cardiologo ha ritenuto opportuno sospendere definitivamente il cordarone poiche' non e' riuscito a normalizzare il ritmo. dall'ecg risulta che il mio cuore e' sano. quando e' in atto la f.a. le puls.ni vanno da 80 a 90. non mi e'stato prospettatata la soluzione dell'ablazione (che ho appreso per caso durante una visita cardiologica per l'intervento su una cataratta). vi sarei grato se mi diceste se e' opportuna una radioablazione o che altro. grazie della Vs cortese disponibilita'. giuseppe.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Credo che tutti i passi compiuti siano stati corretti, anche la sospensione dell’amiodarone. L’ablazione viene di solito presa in considerazione quando non si riesca a controllare farmacologicamente la frequenza cardiaca e va comunque concordata l’indicazione con il cardiologo curante che conosce la sua storia e i suoi sintomi.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!