Gentilissimi Dottori, mi chiamo Davide e ho 29 anni. Vi racconto brevemente la mia storia clinica. A 17 anni ho iniziato a soffrire di una discreta dermatite seborroica al cuoio capelluto. In quegli stessi anni il mio medico non mi ha minimamente aiutato, prendendo sempre alla leggera il mio problema . Solo dopo molto mi ha consigliato la visita da... Leggi di più un dermatologo. Lo specialista ha subito diagnosticato la dermatite. La cura prescritta all'epoca fu: shampo nizoral due volte a settimana e dukrai kelual ds per 10 giorni. Diciamo che in linea di massima ho avuto effetti positivi. Negli anni la situazione è spesso cambiata, alternandosi periodi in cui non avevo assolutamente nulla ad altri in cui si presentavano i sintomi ma senz'altro in modo più blando rispetto ai primi due anni (da 17 anni fino a 19 circa). Cira due annni e mezzo fa ( avevo 26 anni ) iniziai ad accusare sintomi diversi: secchezza al cuoio capelluto e placche molto secche, tensione sul cuio e piccole crosticine rosse, sintomi che però si presentano in autunno ed inverno per poi scomparire d'estate. Mi sono recato presso una Dermatologa che lavora solo in visite private e, non appena mi ha visto, ha detto " questa è sebopsioriasi ". La sua cura è stata: Xamiol gel, vellutan per la zona vicino al naso, una capsula al giorno di Psor ( integratore della pharcos) e, infine, una flaconcino al mese di Dibase 25000 unità. La prima domanda che con gentilezza e cortesia vi pongo e proprio riguardo al Dibase; Il mio medico alla lettura della diagnosi ha subito storto il naso alla voce Dibase, mettendo in mostra un certo disappunto arrivando al punto tale di fare resistenza sulla compilazione della ricetta ( ma in farmacia anche senza ricetta non fanno molte resistenze ). Perché questo disappunto da parte del mio medico sul Dibase ? che effetti collaterali può avere ? Un'altra domanda che vi voglio porre è sull'evoluzione del mio problema, in pratica, questo passaggio da dermatite seborroica a sebopsioriasi ( moderata ) è una cosa abbastanza " comune " e " normale " ? . Infine, credete che il trattamento prescrittomi dalla mia Dermatologa sia soddisfacente o, ad oggi, posso optare per trattamenti migliori ? In attesa di una Vostra Gentile risposta vi Ringrazio e vi inVio Cordiali Saluti. Davide.