L’ESPERTO RISPONDE

Pelle del viso ingestibile: dermatite seborroica e acne

Salve dottore, sono un ragazzo di 22 anni. Da circa un anno a la pelle del mio viso è diventata ingestibile e qualsiasi cosa faccia per cercare di risolvere i problemi o prevenirne ulteriori, sembra solo che peggiorare la situazione. Ho sempre avuto una pelle piuttosto grassa ma apparte un pò di acne non mi ha mai dato particolari problemi finche non ha iniziato a peggiorare l'anno scorso dopo l'estate in cui sono stato esposto al sole tutti i giorni per via del mio lavoro di allora e ahime non mi sono mai proccupato di mettere protezioni solari rimediando in un paio di occasioni anche delle belle scottature.La prima cosa che è comparsa è stata un pò di acne accompagnata da una forma aggressiva di dermatite seborroica, quest'ultima inizialmente presente solo su capelli sopracciglia e ai lati del naso. Piu in la è peggiorata estendendosi a barba e resto del viso, quindi la pelle è diventata mista, sia grassa sia secca, ruvida ed inspessita dal colorito spento e particolarmente sensibile (alcune zone bastava semplicemente sfiorarle che si arrossavano).Sono stato da un primo dermatologo che mi ha prescritto il Biretix Gel da usare tutti i giorni, Zindaclin per le infiammazioni cutanee e Reoxall Fluid come protezione quando ero esposto al sole. Il Biretix non ha avuto nessun effetto, anzi a mio parere ha peggiorato la situazione, lo Zindaclin anch'esso poco efficace e oltretutto seccava ulteriormente la pelle. Un secondo dermatologo ha attribuito i miei problemi allo stress, escludendo che il sole potesse essere una causa, e mi ha prescritto solo il Biothymus DS per la dermatite che ha avuto una discreta efficacia nell'alleviarla ma non nel farla sparire, infatti è sempre presente sopratutto tra le sopracciglia e si scatena ogni volta che mi lavo quindi ogni volta che vado a contatto con l'acqua, per questo evito di lavarmi spesso il viso e non uso sapone, ma non so se questa sia una mossa giusta o sbagliata, so solo che anche un semplice lavaggio con acqua fredda sembra peggiorare la situazione.In una seconda visita (il dermatologo continuava sempre a sostenere che la causa era solo lo stress) alla domanda su cosa potessi provare a fare per migliorare la situazione quantomeno esteticamente, mi consiglio di fare uno scrub viso ogni tanto e di prendere il sole perche a sua detta il sole migliora l'acne e la dermatite. Seguo il suo consiglio, faccio lo scrub con apposito prodotto esfoliante e la situazione migliora decisamente salvo poi tornare peggio di prima dopo appena 2 giorni. Stessa cosa con il sole, all'inizio effettivamente un lieve miglioramento si vedeva ma dopo pochi giorni tornavo al punto di partenza e con la pelle ancora piu gonfia (pur non scottandomi), allora decido di utilizzare il Reoxall fluid FP 50 ultra-protettivo ma anche questo sembra avere effetti negativi provocando un peggioramento quasi istantaneo della dermatite seborroica, il giorno stesso e quello dopo la pelle iniziava a screpolarsi/spellarsi, paradossalmente era meglio senza che con la protezione per di più altissima e anche qui soldi buttati.Nel frattempo, come le ho detto la pelle si presenta sia grassa che secca (secca in particolare su fronte e zona guance), ho notato la comparsa di rughe sulla fronte che pian piano si stanno facendo sempre piu visibili, altro problema rilevante comparso dopo l'estate scorsa è che è come se la pelle fosse piu spessa, gonfia. Non so piu cosa fare, ogni cosa che provo sembra solo peggiorare, ho anche provato a curare rigidamente l'alimentazione senza riscontrare benefici, comincio a pensare che forse dovrei indagare altrove. Lei cosa ne pensa? Ha qualche consiglio da darmi? E' possibile che questi problemi piu che in ambito dermatologico siano invece causati da qualche tipo di patologia ad esempio disfunzioni ormonali, tiroide ecc..?? Grazie

Risposta del medico
Dr. Antonio Del Sorbo
Dr. Antonio Del Sorbo
Specialista in Dermatologia e venereologia

Buonasera. La dermatite seborroica del viso, può a volte associarsi ad altri fenomeni di cute sensibile o iperreattiva, tra cui l'eczema da contatto e la rosacea. E' difficile a distanza poter effettuare una valutazione attendibile. Ci sono rimedi che pur migliorando temporaneamente una cute seborroica (es. esposizione al sole, cortisonici), possono tuttavia essere controindicati in presenza di una rosacea. A volte ci sono dermatosi miste del viso, in cui possono coesistere sia la seborrea che la couperose. Al momento della visita di controllo, il Suo dermatologo Le spiegherà come proseguire con la terapia, in base al quadro clinico attuale, all'esito di eventuali esami da lui suggeriti e al tipo di risposta ottenuta, con i farmaci finora utilizzati. Cordiali saluti e in bocca al lupo.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Acne: cause e rimedi
Acne: cause e rimedi
2 minuti
Sole e abbronzatura: attenzione ai danni alla pelle
Sole e abbronzatura: attenzione ai danni alla pelle
2 minuti
Basalioma, come si riconosce?
Basalioma, come si riconosce?
1 minuto
Mappatura dei nei, quando farla?
Mappatura dei nei, quando farla?
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Barga (LU)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Perugia
Specialista in Dermatologia e venereologia
Roma (RM)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Benevento
Specialista in Dermatologia e venereologia
Perugia (PG)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Livorno (LI)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Torino (TO)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Cosenza