Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

difficile un parere

Egregio dottore, mi chiamo Simona, ho 50 anni, h.1,60 x 66kg, abito a Bergamo e da circa 9 anni mi è stata diagnosticata la malattia di Parkinson, per altro ben compensata dai farmaci che assumo ( MIRAPEXIN 0,7 MANTADAN E AKINETON 100 ). Da circa 3 anni soffro per un dolore forte al piede destro; sono stata da ortopedici, reumatologi, podologi e ovviamente neurologi. Ho fatto radiografie, ecografie, elettromiografie, risonanze m., ecocolor doppler ecc., come terapie, ultrasuoni in acqua, diadinamica, massoterapia ed laser terapia, infiltrazioni, oltre ad antinfiammatori, tecarterapia, ecc. Risultato finale: ho messo un buon plantare e mi è stato detto di perdere peso, che tutto andrà a posto. Gradirei avere un suo parere. GRAZIE
Risposta del medico
Dr. Massimo Barrella
Dr. Massimo Barrella
Specialista in Neurologia

L'unica cosa che potrei suggerire è che le alterazioni della postura indotte dal Parkinson possano aver facilitato l'insorgenza di un dolore al piede. Ma non mi spingo oltre, perchè se non vedo non capisco.

Saluti

Risposto il: 09 Luglio 2012
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali