Da quando sono nato, tutti i miei controlli elettrocardiografici evidenziavano un disturbo diffuso della ripolarizzazione, leggendo di una sindrome del QT lungo mi sono allarmato, perchè tutti i cardiologi mi avevano assicurato che la patologia del disturbo della ripolarizzazione era per me del tutto innocua. Chi ha ragione? Grazie della disponibilità.