ho 56 anni, di sesso femminile, peso 65 kg ed alta 1.70. Nel mese di gennaio, dopo aver ingerito del tonno crudo, ho cominciato ad avvertire un dolore sotto le costole al fianco sinistro, gonfiore, meteorismo e gorgoglio. Lo stesso è scomparso dopo aver assunto una medicina che ha ristabilito il normale transito intestinale. Nel mese di febbraio è ricomparso il dolore per sparire dopo una settimana. Infine lo stesso disturbo è riapparso agli inizi di aprile. A questo punto ho iniziato una serie di analisi di sangue, ricerca di sangue occulto nelle feci e di parassiti, di urina ed ecografia doppler addominale. I risultati hanno messo in evidenza la presenza di uova di un parassita denominato Enterobius vermicularis, gli altri risultati hanno dato esito normale, negativo per la presenza di sangue occulto nelle feci. Ieri il dolore è ritornato ed il mio medico, che ha prescritto un farmaco a base di Mebendazolo, ha consigliato una colonscopia anche perché vi sono stati casi familiari di tumore al colon. A questo dolore si è aggiunta una sensazione di non sazietà dopo aver mangiato. In alcune occasioni la sensazione di dolore si sposta verso destra o in alto. Vorrei sapere se vi sono motivi per sospettare la presenza di polipi o di un tumore. Grazie anticipato.