Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
L’ESPERTO RISPONDE

Dolore all'anca

Gentile Dottore, sono un uomo di 48 anni ed ho sempre praticato sport (calcio, corsa, nuoto, ciclismo) anche a livello agonistico. Negli ultimi mesi avverto un dolore all'anca sinistra che diventa più acuto se faccio dei movimenti di apertura laterale. Ho fatto una risonanza magnetica pochi giorni fa di cui allego di seguito il referto. "Si rilevano segni di entesopatia a carico del tendine del gluteo medio con associate note borsitiche. Segni di impingement femoro-acetabolare di tipo misto. Si segnala area ovalare a margini netti e regolari di aspetto simil-cistico in corrispondenza della spina iliaca antero-superiore di circa 10 mm. Non si evidenziano alterazioni di segnale a carico dell'articolazione coxo-femorale e dei restanti segmenti scheletrici studiati. Assenza di versamento intra-articolare. Nulla da rilevare a carico dei tessuti molli esaminati."

Volevo una vostra preziosa valutazione in merito a quanto sopra e mi chiedevo se questa patologia può essere trattata con della fisioterapia oppure bisogna intervenire chirurgicamente. Grazie

Risposta del medico

Le terapie antalgiche sono numerose, farmacologiche e terapie fisiche. Il probklema è valutare se la situazione conflittuale femoro-acetabolare tende a cronicizzare e ciò significa degenerazione dell'anca e protesi. Serve una valutazione posturale globale in modo da impostare rieducazione/variazione della postura in modo da ralelntare/frenare l'ARTROSI DEGENERATIVA. Ora è posssibile

Risposto il: 04 Maggio 2021
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali