27-10-2016

Dolore lancinante e persistente al fianco sinistro

Salve, sono una ragazza di 21 anni e da circa un anno soffro di un lancinante dolore al fianco sinistro (all'altezza delle costole), che insorge solo durante la notte, a volte è leggero, a volte si irradia su tutto il busto e fatico a respirare e fare movimenti.
Premetto che ho qualche problema alla schiena, ho fatto una RM nel 2015 che dice: lieve scoliosi s-convessa. A livello L4-L5 e a livello L5-S1 bulging discale posteriore il lieve appoggio sul sacco durale.

Ho fatto molti esercizi per il mal di schiena, ma questo dolore al fianco persiste e sono stata sottoposta a:
  • ECO ADDOME COMPLETO: nella norma fegato, colecisti/vie biliari, reni e milza. Meteorismo maschera pancreas e retroperineo.
  • VISITA GINECOLOGICA: addome, genitali esterni, vagina, collo uterino, corpo uterino, annessi: tutto regolare.
  • SCINTIGRAFIA OSSEA: ha evidenziato modesta ipercaptazione del tracciante a livello dei capi articolari ossei del cingolo scapolare dei gomiti e delle anche. Appena un po' irregolare la captazione del rachide al passaggio dorso-lombare come per cenni di artropatia degenerativa in rachide scoliotico. Negativi i reperti per il resto in particolare a livello delle coste.
  • COLONSCOPIA: valvola ileo-ciecale normale. Si esplora l'ileo per circa 30 cm, senza evidenziare lesioni. Tutti i tratti presentano lume e haustratura normali con mucosa lucente, rosea e rete capillare sottomucosa ben visibile.
In tutto questo mi viene detto che non c'è nulla che non va, ma il mio dolore forte persiste e non so più cosa fare! Vorrei un parere su cos'altro potrei fare per trovare una risposta. Grazie
Risposta di:
Dr. Paolo Pantanella
Specialista in Gastroenterologia e Pediatria
Risposta
Credo che il suo disturbo sia legato alla sua particolare conformazione scheletrica e che la costola si appoggi ed infiammi la muscolatura sottostante del fianco. Se così fosse dovrebbe stare meglio quando si stende a letto. In tal caso un buon osteopatia che possa riallineare il suo busto le risolverà il dolore.
TAG: Gastroenterologia | Medicina fisica e riabilitativa | Ortopedia e traumatologia