Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

27-06-2017

Dolori alle mani: artrite o attacchi di panico?

Buongiorno, manifesto da circa due anni delle piccole fitte alle mani o ai piedi che mi hanno condotto dal medico ad effettuare i diversi test reumatologi. Risultai positivo solo al waler roose ma difatti nelle radiografie a mani e piedi non vi erano segni di artrite reumatoide o altre malattie reumatiche. Mi visitò anche il reumatologo che escluse il tutto. Oggi ancora ho queste fitte alle mani che mi hanno portato dal neurologo.
Ho fatto i vari test, potenziali evocati ecc che sommariamente sono buoni, ma la dottoressa dice che pur essendo buoni non sono perfettamente sovrapponibili con un'alterazione leggere del lato dx. Mi ha detto che dal punto di vista del sistema periferico non c'è nulla e che però avendo i rot alle ginocchia vivaci era necessario (per stare più tranquilli) fare una rsm con mdc all'encefalo e al tratto cervicale.

Di fatto questa risonanza non mi ha completamente tranquillizzato, anzi mi ha fatto notare sempre di più questi dolori. Ultimamente il medico di famiglia ha nuovamente escluso problemi reumatici. Con i mesi ho fatto sempre meno caso a questi a dolori che però, non so se casualmente, sono ritornati in un periodo di forte stress.
La risonanza ha avuto il seguente esito: Le cisterne della base e i solchi della convessità sono regolari. Il sistema ventricolare è in asse, normo volumetrico. Nella corona radiata di destra si evidenziano due focolai di alterato segnale iperintensi in T2, il maggiore di 5.5 mm. Essi al momento hanno significato aspecifico. I nuclei alla base sono regolari per prudenza si consiglia ricontrollo tra tre mesi. Il neurologo sostiene 6.

Premetto che ho sofferto di attacchi di panico in passato e di essere ansioso e ipocondriaco, oltre a non aver affrontato un periodo facile, ma visto l'età, inutile dirlo, mi son spaventato di malattie demielinizzanti e vivo con l'ansia di dover rifare questa risonanza o con l'ansia che questi dolori siano dovuti all'artrite e nessuno lo abbia capito. Di fatto potrebbe essere così?

Risposta di:
Dr. Arnaldo Bartocci
Specialista in Neurofisiopatologia e Neurologia
Risposta

Perché tutte queste paure? Torni dal suo Neurologo e gli chieda se potesse essere utile andare da uno psichiatra. Dr. A. Bartocci

TAG: Esami | Malattie neurologiche | Malattie psichiatriche | Neurologia | Psichiatria | Radiodiagnostica | Reumatologia | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!