Premetto che sono un paziente diabetico ( da circa 8 anni ) , ma da solo 1 anno prendo una pasticca al giorno. Da circa 40 giorni soffro di improvvisi e fortissimi dolori a livello delle ultime coste di dx, non ricordo di aver avuto traumi anche se di solito mi sforzavo tenendo in braccio la mia nipotina ( prima dell'insorgere di tale dolore ).La comparsa di tale dolore (ripeto) risale a circa 40 giorni fa quando mi sono sforzato per rimettere ( probabile virus gastrointestinale). Tale sintomo mi è perdurato per circa 6 / 7 giorni poi assumendo 2 semplici compresse di Aulin il tutto sembrava essere risolto.Poi è successo che circa 20 giorni fa ho avuto l'influenza (bronchite quindi assunzione di antibiotici) con febbre e fortissima tosse, ed è proprio durante questi colpi di tosse che il dolore si è ripresentato ancor piu' vigoroso . Attualmente oltre a sentirmi notevolmente debilitato, stanco con gambe pesantissime e con scarsissimo appetito ( mi da' fastidio anche l'odore del mangiare) mi sta succedendo che mi sento bene solo se poltrisco a letto; quando mi alzo oltre a sentirmi stanco ho spesso sudore freddo addosso, e poi ( anche se questo mi e' gia' successo piu' volte anche nel corso degli anni passati ) mi prende all'improvviso un freddo insopportabile addosso che riesco a vincere solo distendendomi nel letto e coprendomi con numerose coperte e rimanendo fermo immobile per un po' di tempo ( a volte mi è difficile anche respirare ). Qualche giorno fa, sono tornato dal medico di famiglia per portarlo a conoscenza di cio', e lui visitandomi ha detto che a livello polmonare sentiva che la grossa bronchite da cui ero stato colpito era migliorata e che i dolori costali saranno sicuramente dovuti a qualche costa incrinata o rotta. Ho ripreso 2/3 Aulin e sono stato di nuovo meglio fino a ieri sera quando da star bene ad avere di nuovo fortissimi dolori è stato un attimo ; mi sono messo nel letto sdraiato mi faceva male anche a sfiorare la zona e il dolore era forte anche se provavo a fare dei respiri profondi; il tutto è durato circa 30 minuti , poi rimanendo fermo il dolore pian piano è passato. Faccio presente che ormai da anni soffro dei "cosiddetti dolori " anche se non ho fatto mai una visita dal reumatologo, ed in questi giorni infatti ho saltuariamente anche dolore all'anca dx e mi sono accorto che il dolore si accentua se sto seduto o fermo per un po' , invece se cammino un po' mi sembra di avere sollievo. Capisco di essermi dilungato un po' troppo e di aver messo tanta carne al fuoco, ma vi invio il tutto nella speranza e nella certezza di avere da voi qualche buon consiglio.