Gentile Dottore, sono una ragazza di 32 anni, peso 52kg e sono alta 160 cm.Circa 2 anni fa ho iniziato ad accusare dolori all'addome che andavano e venivano con alterazioni dell'alvo. Mi visitò un gastroenterologo e mi disse che era solo una disfunzione dell'intestino dovuta a stitichezza (premetto che ne ho sempre sofferto sin da bambina).Purtroppo questi dolori sono continuati fino a una dissenteria e perdita di sangue liquido nelle feci. Ho fatto il controllo di sangue nelle feci che risultò positivo e poi gastroscopia e colonscopia che invece erano negative.Ho fatto esami del sangue l'anno scorso e hanno evidenziato valori bassi un po' in tutto, ma non preoccupanti a detta del medico.Ho proseguito così tra dolori e non per circa un anno e poi da quest'estate dopo un attacco di dissenteria durante le ferie (ero in Egitto ma non ho bevuto la loro acqua) non mi è più passato fino a dolori lancinanti il 29/10.Sono andata dal medico che mi ha detto che ho una gastroenterite: mi ha prescritto Lanxox e punture di Buscopan e Toradol.I dolori si sono attenuati ma non sono passati e mi ha dato da prendere il Rifacol per 6 giorni. I dolori che accuso sono dolore all'intestino continuativo, aerofagia dopo mangiato (soprattutto dopo aver mangiato latticini o cibi con farina bianca), voglia di evacuare lieve. A volte fitte intense.Non so più cosa fare, ormai va avanti da anni e volevo chiedere una vostra opinione in tal senso.Ringrazio per la gentile disponibilità e porgo distinti saluti.